Tacchinardi e Torricelli: "Il tridente penalizzerebbe Dybala e Mandžukić"

Tacchinardi e Torricelli: “Il tridente penalizzerebbe Dybala e Mandžukić”


“Era tutta un’altra Juve quella di Vialli, Ravanelli e Del Piero, esordiscono gli giocatori bianconeri Tacchinardi e Torricelli intervistati da Tuttosport. Si parla di tridente, quello che Allegri ha provato più volte nelle ultime partite, a causa anche dei vari infortuni. Tridente che però, non convince a pieno le due ex glorie della Vecchia Signora.

TACCHINARDI E TORRICELLI

“Sì, Vialli, Ravanelli e Del Piero erano perfetti per quel sistema”, afferma Tacchinardi. Mandzukic e Dybala, invece, sugli esterni sono troppo sacrificati. Il croato si muove moltissimo, ma stabilmente largo non lo vedrei. Lo stesso Dybala preferisce svariare per tutto l’attacco, mentre Del Piero amava partire sempre da sinistra. Meglio invece un 4-3-1-2. Credo che debba essere il futuro. Se si vuole esaltare Pjanic penso che vada schierato da trequartista. Come mezzala nel 3-5-2 si svuota, non può fare quello che faceva Pogba. Sabato sera contro l’Atalanta ha dato tre o quattro palle in verticale in cui le sue qualità si sono esaltate”

tacchinardi e torricelliE sulla sua vecchia Juve: “Come Conte, io e Davids lavoravamo un po’ di più per Zidane, anche se pure Zizou correva”. E su quella di oggi:Penso che Allegri conosca talmente bene i suoi giocatori che se in una partita impegnativa come quella con l’Atalanta e dopo la sconfitta di Genova, ha deciso di puntare sul 4-3-1-2 è perché è convinto che sia il momento di una svolta. Il 3-5-2 tanto è una sorta di coperta di Linus, i giocatori bianconeri lo conoscono talmente bene che in caso di bisogno possono tornare a farlo naturalmente”.

Sul tridente offensivo, anche Torricelli preferisce non sbilanciarsi: Paragoni con il tridente di Lippi non ne farei, dipende molto dall’adattabilità dei giocatori al sacrificio che quel modulo richiede. Mandzukic potrebbe starci, Dybala e Higuain magari anche, ma andrebbero visti sul campo. Però a centrocampo servirebbe un po’ più di sostanza con Sturaro o magari Lemina. Con il 4-3-1-2 garantirebbe a Pjanic maggiore libertà e infatti contro l’Atalanta ha giocato molto bene, grazie a un centrocampo di maggiore sostanza alle sue spalle. Certo, serviranno ulteriori conferme, ma sabato sera il 4-3-1-2 ha funzionato in maniera ottima“.

Michele Ranieri

ULTIME NOTIZIE