Verso Genoa-Juve - Alle 15 il calcio d'inizio. Se Higuain giocherà, sarà 3-5-2, altrimenti spazio al tridente

Verso Genoa-Juve – Alle 15 il calcio d’inizio. Se Higuain giocherà, sarà 3-5-2, altrimenti spazio al tridente


Massimiliano Allegri è stato chiaro: non è possibile sedersi sugli allori e credere di poter gestire i 7 punti di vantaggio. Sarebbe da pazzi. La Juventus deve affrontare al massimo tutte le partite di campionato, come sempre, come se il vantaggio sugli avversari non esistesse. Dopo l’ostica trasferta vittoriosa a Siviglia, i bianconeri oggi alle 15 affrontano un Genoa voglioso di vincere al Marassi. Una partita difficile, anche storicamente, per la Juventus, che non sempre è riuscita a trovare la via della vittoria al Ferraris.

DUBBIO HIGUAIN

Nell’elenco dei convocati di Allegri sono tornati Gonzalo Higuain e Mehdi Benatia. I due, però, non dovrebbero essere rischiati per il match delle 15. Il dubbio principale ruota proprio attorno al Pipita: se dovesse giocare, Allegri si affiderà al collaudato 3-5-2, con allegriHiguain e Mandzukic in attacco. Nel caso in cui il tecnico toscano decidesse di non rischiare l’ex Napoli e di farlo partire dalla panchina, allora il metodo di gioco utilizzato sarà quello di Siviglia, il 4-3-3 con Cuadrado e Alex Sandro sulle fasce. In difesa, invece, vista l’assenza – almeno negli 11 titolari – di Chiellini, dovrebbe essere confermato l’ottimo Rugani di Siviglia. A destra potrebbe tornare Lichtsteiner, mentre a centrocampo potrebbe trovare spazio uno tra Hernanes e Sturaro, per far rifiatare Marchisio oppure, più probabilmente, Khedira.

Probabile formazione Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Bonucci, Evra; Marchisio, Hernanes, Pjanic; Cuadrado, Mandzukic, Higuain

ULTIME NOTIZIE