ReLive - Dybala: "L'emozione più grande essere acclamato dallo Stadium"

ReLive – Dybala: “L’emozione più grande essere acclamato dallo Stadium”


Una giornata speciale, per un calciatore speciale. Parliamo di Paulo Dybala, protagonista del primo “Junior Reporter” della stagione. Di che cosa si tratta? Di una conferenza stampa, nella quale l’attaccante argentino risponderà alle domande di alcuni giovani tifosi bianconeri, di età compresa fra i 5 e gli 11 anni. Queste le parole, rigorosamente in diretta, della ‘Joya’.

Sul suo primo ricordo calcistico: “Non lo so, è una domanda difficile. La prima cosa che mi viene in mente è che io e miei fratelli disegnammo una porta sul muro di casa, scatenando l’ira dei nostri genitori. Ho iniziato a giocare così”.

Sui possibili miglioramenti: “Un aspetto sul quale mi piacerebbe lavorare è quello di calciare meglio con il destro. E’ sicuramente uno dei miei punto deboli. Anche per quanto riguarda l’aspetto fisico ma, fortunatamente, qui alla Juve ho lavorato molto di più in palestra rispetto al passato”

Sulle emozioni: “L’emozione più grande è stata sentire acclamare per la prima volta il mio nome allo Stadium”.

Sull’esultanza: “Quando segno il il mio primo pensiero è sempre per mio papà: è innanzitutto a lui che dedico tutti i gol”.

Sulla barba: “Non so perché, ma non mi cresce, sarà una questione di famiglia. Fino a 30 anni sto meglio senza”.

ULTIME NOTIZIE