Sorteggi Champions: chi potrebbe pescare la Juventus di Allegri?

Sorteggi Champions League: ecco cosa rischia la Juventus


Conclusasi la quinta giornata dei gironi di Champions League, arrivano i primi verdetti dai campi. La Juventus, pur passando da prima, non sarebbe di certo esente da rischi.

GIRONE A

sorteggi-championsArsenal e PSG si trovano appaiate in testa, entrambe a 11 punti. Nonostante ciò i francesi sono avanti sui Gunners per una questione legata ai gol in trasferta. Sarebbero comunque due avversarie ostiche, ma assolutamente alla portata dei bianconeri.

GIRONE B

Sicuramente il girone più combattuto, con Napoli, Benfica e Besiktas pronte a contendersi il passaggio del turno. Da questo girone potrebbero arrivare avversarie decisamente alla mano, con l’auspicio che il Napoli non si piazzi secondo.

GIRONE C

Da questo girone arrivano sentenze già definitive: Barcellona primo, a seguire Manchester City, Borussia M’Gladbach e Celtic. Possibile allora un accoppiamento con il City di Guardiola: avversario non proibitivo, ma meglio lasciar stare…

GIRONE D

Un po’ a sorpresa l’Atletico del Cholo di piazza davanti il Bayern di Carletto Ancelotti. Bavaresi non proprio in un momento di grazia: solo 9 punti in 5 partite di Champions League e secondi a -3 dal Lipsia capolista in Bundesliga. Al momento i tedeschi sembrano essere più che vulnerabili, chissà a marzo. Nel dubbio meglio non pescarli.

GIRONE E

Altra insidia tedesca potrebbe arrivare dal gruppo E, con il Bayer Leverkusen che si piazza seconda alle spalle del Monaco. Accoppiamento più che abbordabile.

GIRONE F

Girone della morte: tutto si deciderà nel match del Santiago Bernabeu del 7 dicembre. Borussia Dortmund o Real Madrid? Ai tedeschi basterebbe un pareggio, i madrileni sono invece costretti a vincere. Comunque vada, potrebbe uscirne un sorteggio molto rischioso.

GRUPPO G

Con il Leicester di Ranieri primissimo a 13 punti, si giocano l’accesso agli ottavi Porto e Copenaghen. Sarebbe fortuna con la ‘C’ maiuscola nel caso di accoppiamento con i danesi, ma pure il Porto sarebbe ben accetto.

ULTIME NOTIZIE