Muratore: "Anche nei momenti difficili ho tifato per i miei compagni"

Muratore: “Anche nei momenti difficili ho tifato per i miei compagni”


Dopo l’infortunio che lo ha coinvolto, Muratore ha lavorato molto per recuperare efficacemente ed è finalmente tornato in campo. Non solo, il giovane juventino si è ripreso il suo posto da titolare nella mediana della Primavera della Juventus. Ha raccontato il momento difficile e come lo ha superato in un’intervista di Antonio Romano per JTv.

Le dichiarazioni

«I primi tempi sono stati complicati – racconta parlando della sua assenza dal campo – Ma mi sono stati vicini tutti, dalla famiglia alla squadra allo staff medico. Io sono sempre stato partecipe, come se avessi dovuto murscendere in campo con loro, ho tifato per i miei compagni continuamente. Sono felice, voglio recuperare quello che mi sono perso e fare una grande stagione. Ho voglia e motivazioni, come d’altronde vale per tutti i miei compagni, siamo consapevoli di poter fare ottime cose, anche se il campionato è diverso dal solito, ci sono trasferte nuove, tutti contro di noi vogliono dare il massimo. I nostri avversari? Fra i più forti ci sono il Toro, ma anche la Roma… e nel gruppo delle migliori ci inseriamo anche noi».

Sulla esperienza europea, il giovane ha detto: «La Youth League è una grande esperienza, incontri modelli di gioco diversi, sono tutte squadre molto forti, è emozionante». 

Infine, Muratore ha dato dei consigli alle nuove generazioni di campioni: «Non mollare mai. Non è facile, per esempio conciliare lo sport con lo studio, e io devo ringraziare i professori e la mia famiglia che mi aiutano a tenere duro, ma è la perseveranza la chiave di tutto. Mio papà giocava a calcio e mi ha trasmesso i valori di questo mestiere: soprattutto bisogna mettersi in ballo e provarci sempre, fino alla fine, anche quando le cose non vanno per il meglio».

 

ULTIME NOTIZIE