Pellissier: “Quel 3-3 resta indimenticabile. Stavolta mi basta una doppietta”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Una delle poche bandiere rimaste in circolazione. Sergio Pellissier ha dedicato la sua vita calcistica al Chievo, sposando la causa nel 2002 e non abbandonandola mai. Il capitano clivense ha rilasciato delle dichiarazioni a “La Gazzetta Dello Sport”, parlando dell’imminente sfida tra bianconeri e gialloblu e ricordando una particolare sfida di qualche anno fa.

QUELLA TRIPLETTA

“Stavolta mi basta una doppietta”. Così esordisce Pellissier, ricordando il 5 aprile 2009. Buffon, che festeggerà oggi le 600 presenze, all’epoca festeggiava le 300, ma la sua festa fu rovinata

VERONA, ITALY - MAY 15: Sergio Pellissier of Chievo during the Serie A match between AC Chievo Verona and Udinese Calcio at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on May 15, 2011 in Verona, Italy.  (Photo by Dino Panato/Getty Images)

proprio dall’attaccante: una tripletta che sancì il 3-3 finale e la crisi della Juventus di Delneri. Anche per Pellissier potrebbe essere una festa: qualora dovesse giocare, toccherà quota 400 presenze in Serie A ed è anche alla ricerca del gol numero 100 nella massima serie.

“Quel 3-3 resta indimenticabile” – ricorda Pellissier – “il primo gol arrivò da lancio lungo, ho dribblato Buffon e tirato in porta. La seconda volta ho calciato subito, la terza invece di testa. Gigi era arrabbiatissimo e a fine partita non ci siamo detti niente. Lui è straordinario, ha tanta qualità, ma la sua forza è nella testa: solo così puoi restare ad alti livelli per tanti anni”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook