Tra Nazionali e infortuni a Vinovo sono rimasti in sei

Tra Nazionali e infortuni a Vinovo sono rimasti in sei


Le grandi squadre hanno grandi giocatori. E i grandi giocatori vengono convocati con le rispettive Nazionali. E’ un ragionamento semplice, è vero, e questo ragionamento calza a pennello con la situazione in casa Juventus.

massimiliano_allegri_allenamento_juventus_2015_2016

SOLO IN SEI – I bianconeri rimasti a Vinovo sono solo sei: Neto, Alex Sandro, Hernanes, Evra, Sturaro e Marchisio, impegnati ieri, dopo due giorni di riposo, in esercizi fisici. Fondamentale è il recupero di Marchisio, che sta continuando molto bene (per sua stessa ammissione) e che potrebbe permettergli di tornare tra i convocati già per la partita contro l’Udinese. Oggi i soliti sei si ritroveranno sui campi d’allenamento per continuare ad allenarsi sotto gli ordini di Allegri.

GLI INFORTUNATI – Pausa per le Nazionali importante anche per recuperare i tanti infortunati in casa Juventus: Benatia e Sturaro dovrebbero tornare al 100% in pochi giorni. Marchisio, come detto, procede il percorso di recupero dopo la rottura del crociato. Più complicata la situazione di Rugani e Asamoah, entrambi fermi per problemi alle ginocchia. Infine, la Juventus è stata con il respiro trattenuto fino a ieri, quando ha esaminato le condizioni di Marko Pjaca, infortunatosi con la Croazia. Lo staff medico croato aveva parlato di infrazione o, addirittura, frattura del perone. Ma gli esami clinici svolti a Torino hanno fatto tirare un respiro di sollievo a Allegri: semplice forte contusione, 20 giorni di stop al massimo.

Per fortuna che stasera allo Stadium ci sarà l’Italia, impegnata contro la Spagna, così Allegri (atteso allo stadio) vedendo i suoi giocatori si sentirà meno solo.

Simone Calabrese