Pjanić: "Juve umile, ma oggi abbiamo fatto bene. Spero di esserci a Empoli"

Pjanić: “Juve umile, ma oggi abbiamo fatto bene. Spero di esserci a Empoli”


Serata di festa in casa Juve, dopo la convincente vittoria ottenuta sul campo della Dinamo Zagabria nella seconda partita del girone H di Champions League.

Un 4-0 roboante, che vede il nome di Miralem Pjanić come primo marcatore nel tabellino. Il forte centrocampista bosniaco ha dichiarato ai microfoni di Premium Sport: “Questa è una squadra umile che sa che deve lavorare per vincere: oggi abbiamo fatto bene, ma il cammino è ancora lungo. Se guardiamo la partita di Palermo abbiamo molto da migliorare: dobbiamo migliorare il palleggio e intasare meno gli spazi, oggi però abbiamo occupato meglio il terreno, abbiamo seguito le indicazioni di Allegri e infatti i risultati si sono visti”.

pjanicTuttavia, una lieve nota triste è risuonata anche in una serata apparentemente perfetta come quella di Zagabria. Pjanić , infatti, ha dovuto abbandonare il terreno di gioco a causa di un piccolo infortunio: “L’infortunio? Ho preso un calcio sotto al polpaccio, ma spero di recuperare al più presto ed essere presente a Empoli. Il mio ruolo preferito a centrocampo me lo chiedono da cinque anni: io sono a disposizione del mister. Mi trovo bene davanti alla difesa, come mezzala destra o come trequartista, ma quello che conta sono i movimenti della squadra”.

Infine un pensiero per l’ex compagno di squadra e capitano in giallorosso Francesco Totti: “È una leggenda, gli faccio anche io i migliori auguri: ha fatto tanto bene nel calcio e spero si mantenga sempre al top”.