De Laurentiis senza freni: “La Juve non pagherà la clausola per Higuain. Sulle contropartite…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Aurelio De Laurentiis dice tutto. Ai microfoni dei cronisti presenti in Lega Calcio a margine dell’assemblea, il numero uno azzurro ha svelato senza remore molti retroscena del triangolo di mercato “Juve-Napoli-Higuaín”. Queste le parole raccolte da GianlucaDiMarzio.com: 

AUTOTUTELA – “Il contatto tra Juventus e Napoli non c’è stato. La Juve mi ha detto che non ha intenzione di pagare la clausola e noi non glielo abbiamo chiesto. L’ignoranza nel mondo del calcio è totale, poiché viene alimentata e i tifosi alla fine finiscono per non capire cosa accade. C’è un contratto, che dura 5 anni. Ne sono passati solo tre. C’è una clausola nella quale si recita che se viene qualcuno a dire “la paghiamo” il signor Higuain qualora desiderasse andare in quel club può accettare ed il Napoli deve soltanto assecondare queste richieste del club e del giocatore che se ne vuole andare. La ratio di queste cose è proprio di autotutelarci noi. Più è alta più è facile che rimanga per cinque anni. Poiché nessun club fin qui ha fatto offerte e poiché Higuain non ha detto nulla, tutto questo mondo di cavolate che non fanno altro che alimentare le vostre testate e che fanno molto male ai tifosi con i quali dovreste scusarvi. C’è tanta gente disperata. Io non vendo nulla, non tutti i tifosi sono giuristi preparati”.

downloadJUVE, BATTAGLIA PERSA – Trattativa in divenire? Questa la risposta stizzita di ADL: “Non sono mica Maometto. La Juventus – ha proseguito De Laurentiis – è molto intelligente, la Juventus capisce che non può fare questo torto. È una società di razza, non è arrivata sul mercato ieri o l’altro ieri. Sa perfettamente che è una battaglia persa. Diventerebbe una squadra molto antipatica. Le parole di Nicolas Higuain? Non parliamo coi procuratori, parliamo coi calciatori. Gonzalo è ancora in vacanza, arriverà il 25. Non l’ho sentito ancora. Sono convinto che la Juventus sia una società con una sua classe che non andrà a disturbare questo discorso. Posso pensare che il calciatore potrebbe bussare a qualche personaggio di un club compresa la Juve e allora si potrebbe sentire intitolata a fare qualcosa. Ma li farei comunque ragionare dicendo loro che non è il caso”.

AFFARI NAPOLI-JUVE – E sull’incontro odierno con Marotta, De Laurentiis svela: “Gli ho detto: “Davvero vuoi pagare?” e lui ha detto che non ci pensa nemmeno. Altri giocatori? Pereyra è fuori dai giochi. Zaza? Abbiamo tanti attaccanti, non dobbiamo fare i bulimici per creare mal di pancia negli spogliatoi. Il mercato è lungo”.