Radar Juve – Da Leali a Volpe, un dossier sui 9 portieri bianconeri in prestito

Radar Juve – Da Leali a Volpe, un dossier sui 9 portieri bianconeri in prestito


Le nuove norme sul tesseramento di giocatori formati e cresciuti nei settori giovanili delle squadre italiane condizionerà la sessione estiva di mercato che prenderà il via tra pochissime settimane. In quest’ottica diventa ancora più importante l’esercito di (più o meno) giovani in prestito che la Juventus ha disseminato in Italia e all’estero. Proprio per questo motivo vi terremo informati sul passato, presente e futuro dei 60 prestiti bianconeri.
La prima puntata di questo dossier è dedicata ai portieri: sarà uno di loro a ereditare la pesantissima “1” di Buffon? Scopriamolo insieme.

leali frosinoneNicola Leali (Frosinone): Difendere i pali della peggior difesa della Serie A deve essere stato tutt’altro che semplice, ma il giovane portiere può comunque ritenersi soddisfatto della sua stagione. Ha commesso molti meno errori di inesperienza rispetto allo scorso anno, ma deve ancora migliorare nella lettura dei calci piazzati e delle uscite alte. Empoli, Atalanta e Palermo stanno già sondando il terreno per accaparrarsi l’ex Brescia per la prossima stagione e non mancano neanche le offerte dall’estero. La dirigenza bianconera non vorrebbe far sparire dai suoi radar l’estremo difensore lombardo, ma l’agente del giocatore è stato chiaro: non verranno più accettate offerte di prestito secco. In poche parole, o resterà alla Juventus o verrà ceduto definitivamente.
Presenze: 33
Gol subiti: 59
Rigori parati: 1/5

Alberto Brignoli (Sampdoria): Una stagione intera in panchina. Poi, all’ultima giornata, il ventiquattrenne portiere della Samp fa il suo esordio in Serie A proprio contro la Juventus, proprietaria del suo cartellino. Il risultato finale non ha sorriso all’estremo difensore blucerchiato, costretto a raccogliere il pallone dalla rete in cinque occasioni. Piace a SPAL e Avellino.
Presenze: 1
Gol subiti: 5
Rigori parati: 0/1

PinsoglioCarlo Pinsoglio (Livorno): Esperto e continuo, uno dei migliori del Livorno nella disastrosa stagione disputata dagli amaranto. Nell’ultima partita di campionato, però, una sua parata difettosa condanna il club toscano alla retrocessione in Lega Pro. Al termine del match il portiere viene aggredito da un tifoso amaranto, che lo colpisce con un pugno in pieno volto. Non è escluso che la Juve possa inserirlo in rosa nella prossima stagione come terzo portiere; il ragazzo tornerebbe utile anche in ottica lista Uefa, dato che è cresciuto nella Primavera bianconera. Non si conosce ancora il suo futuro. L’unica certezza è che sarà lontano da Livorno.
Presenze: 38
Gol subiti: 47
Rigori parati: 0/5

Vincenzo Fiorillo (Pescara): Grazie ad una serie di buone prestazioni è finalmente riuscito a conquistare il posto da titolare, anche se continua ad essere soggetto ai cali di concentrazione che ne hanno caratterizzato la carriera da professionista sinora. A 26 anni si prospetta per lui una cessione a titolo definitivo, visto che con la promozione in Serie A il Pescara può far valere l’opzione di acquisto.
Presenze: 39
Gol subiti: 46
Rigori parati: 1/8

Francesco Anacoura (Rimini): Il portiere originario delle Seychelles sembrava aver trovato la continuità che gli era mancata in passato, ma dopo un ottimo inizio di campionato con la maglia dei romagnoli, è uscito dai radar dell’allenatore. Futuro ancora da decifrare per lui.
Presenze: 26
Gol subiti: 34
Rigori parati: 2/4

Timothy-NocchiTimothy Nocchi (Carrarese): Annata sfortunata per il venticinquenne portiere della Carrarese, che ha visto concludere la sua stagione a novembre con la rottura del legamento crociato del ginocchio destro in seguito a uno scontro fortuito con un compagno.
Presenze: 4
Gol subiti: 6
Rigori parati: 0/2

Giacomo Volpe (Gubbio): Secondo di Audero lo scorso anno in Primavera, a 20 anni Volpe ha vissuto la sua prima vera stagione nel Gubbio. Esperienza più che positiva, visto che le sue parate hanno contribuito a portare gli eugubini in testa alla classifica del girone E di Serie D con la seconda miglior difesa. Le qualità non gli mancano e una stagione in un campionato duro come la D contribuirà alla crescita del giovane portiere. E’ ancora presto per dire dove potrà arrivare, intanto la Juventus si è cautelata offrendogli un contratto fino al 2018.
Presenze: 34
Gol subiti: 28
Rigori parati: 1/3

branescuLaurentiu Branescu (Omonia Nicosia): Due presenze nelle ultime due partite dei playoff scudetto e nulla più. Il portiere rumeno non ha praticamente mai visto il campo di gioco per tutta la regular season della massima serie del campionato cipriota. L’età è dalla sua parte (22 anni), ma difficilmente la Juventus prolungherà il suo contratto.
Presenze: 2
Gol subiti: 3
Rigori parati: 0/1

Alberto Gallinetta (Naxxar Lions): Prima parte di stagione nella seconda serie belga, dove non gioca neanche una partita con la maglia del Cercle Bruges. A gennaio viene ceduto in prestito al Naxxar Lions, che milita nella massima serie del campionato maltese. Nella squadra con la peggior difesa del torneo non brilla affatto. Anche per lui il futuro è lontano da Torino.
Presenze: 12
Gol subiti: 41
Rigori parati: 1/4

Alfredo Spedicato
Twitter: @AlfredSped

ULTIME NOTIZIE