Banco devastato: ultras juventini reagiscono a insulti

Bruttissimo episodio quello avvenuto al “Banco, Vini e Alimenti“, noto locale sito a due passi da Piazza Castello, a Torino. Stando a quanto riporta La Repubblica, un gruppo di ultras della Juve, introno all’una, avrebbe fatto irruzione nel locale, devastando alcuni oggetti e facendo razzia di ciò che i clienti, fuggiti spaventati, avevano lasciato sui tavoli. Si parla di un gruppo di sessanta personebanco.

A causare l’azione sarebbe stato un diverbio con un tifoso del Torino, cliente abituale del locale. Questo, almeno, è quanto emerge dalle indagini, secondo le quali il gruppo di juventini, di ritorno dalla cerimonia per la commemorazione delle vittime della tragedia dell’Heysel, avrebbe reagito a un insulto proveniente proprio da un cliente del locale. Insulto ritenuto imperdonabile, tanto da scatenare la violenza.

Il proprietario della vineria è un noto tifoso del Torino, ma da anni ha abbandonato il tifo organizzato e non ha preso parte in prima persona all’accesa discussione. Non è comunque escluso che il gruppo di tifosi bianconeri l’abbia riconosciuto. Nel parapiglia c’è stato anche un ferito, ma in modo lieve.

Le indagini sono ancora in corso, quella riportata è la prima, parziale, ricostruzione. A prescindere dall’esito delle indagini, sicuramente si tratta di un episodio da condannare.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy