Qui Sampdoria – Si vuol chiudere in bellezza, nonostante la grana Cassano

Una stagione che poteva andar meglio, ma da un certo punto di vista poteva pure andar peggio. La Sampdoria si appresta a chiudere la sua Seria A 2015/2016 in casa della Juventus, con una salvezza ottenuta nelle ultime settimane con 40 punti in classifica che la attestano (per ora) al quindicesimo posto. E nonostante non si abbia più nulla da chiedere a quest’annata, si vuol chiudere in bellezza, provando magari a fare quello che è riuscito a fare l’Hellas nella scorsa giornata di campionato.

DEFEZIONI E SCELTE – A Bogliasco stamane la formazione allenata da Vincenzo Montella ha svolto un lavoro prettamente tecnico-tattico, con partitelle a tema. Carbonero e Moisander sono ancora in infermeria alle prese coi rispettivi acciacchi fisici. Ivan invece è stato sottoposto ad alcune terapie e a fisioterapia in seguito al risentimento muscolare accusato alla coscia destra. Il modulo prescelto dovrebbe essere il 3-5-2, con Viviano in porta difeso da Cassani, Silvestre e Diakité. Sulle fasce la coppia De Silvestri-Dodo, mentre al centro agiranno Fernando, Krsticic e Soriano. Infine in avanti Correa e Quagliarella.

cassano

ALTRA CASSANATA? – E in casa blucerchiata ora c’è pure la grana Cassano: il barese sarebbe stato prima licenziato tramite un telegramma, per poi essere perdonato e consentirgli di svolgere gli ultimi allenamenti con la squadra. Alla base di tutto ci sarebbe stato un duro scontro verbale con il legale di Ferrero Antonio Romei, avvenuto dopo la pesante sconfitta per 3 a 0 contro il Genoa. Cassano non avrebbe accettato la dura reprimenda dell’avvocato, rispondendo con toni non certo pacati. Per ora è tregua, ma Cassano e la Sampdoria sembrano ormai due strade pronte a separarsi in estate.

 

Oscar Toson

 

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy