Rugani, valore aggiunto alla difesa bianconera (e azzurra)

L’infortunio di Chiellini è stata una pesante tegola per i bianconeri, ma con un po’ di ottimismo si possono guardare anche i lati positivi. Il più importante è stato l’impiego con un maggior minutaggio di Daniele Rugani, il giovane difensore bianconero prelevato in estate dall’Empoli. Le sue ultime prestazioni non sono passate di certo inosservate, così come i due primi cartellini gialli in Serie A, rimediati entrambi nelle ultime due giornate.

NUMERI – Per il talento lucchese parliamo di 10 uscite da titolare, in totale 1071 minuti in 16 presenze. La grande percentuale di contrasti vinti e di passaggi riusciti fanno di lui un degno sostituto dei vari Chiellini e Caceres, costretti ai box fino al finale della stagione. E rimanendo in tema di numeri diciamo 10, come gli anni che secondo Max Allegri rimarrà un giocatore della Juventus.

NAZIONALE – Le ultime buone prestazioni potrebbero anche metterlo in lizza per un posto agli Europei, considerato che la concorrenza non appare in grandissima forma. Ci sarebbe Romagnoli, ma al Milan non ha messo in campo quella personalità che ci si aspettava. Poi i vari Astori, Acerbi e Astori non in splendida forma che potrebbero far salire le quotazioni del giovane juventino.

FUTURO – Le avances del Napoli della scorsa estate e di quest’inverno sono state rispedite puntualmente al mittente, con buona pace di De Laurentiis & co. La Juventus punta molto su Rugani anche per i prossimi anni, quando Barzagli avrà bisogno di rifiatare un po’ di più e per sfruttare al meglio le qualità di entrambi. A soli 21 anni è sbocciato un fiore che nelle prossime partite cercherà di dimostrare di meritarsi ritiro estivo di Coverciano.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy