Juve, scudetto a un passo. E potrebbe festeggiarlo dal divano

Juve, scudetto a un passo. E potrebbe festeggiarlo dal divano


La Juventus di Massimiliano Allegri è ormai a un passo dal quinto scudetto consecutivo, il 34esimo della propria storia. Nonostante la partenza a rilento (1 punto nelle prime 3 partite), i bianconeri hanno saputo rimontare gli avversari con risultati stratosferici: 70 punti su 72 disponibili nelle ultime 24 partite!

212710752-ac289f46-e0df-403d-a927-e3820be4c846

PRIMO MATCH BALL – Ora, manca l’assalto decisivo, e la squadra torinese avrà il suo primo match ball in questo week-end. Ricordiamo che la Juventus sarà di scena a Firenze e darà vita ad un Derby non territoriale ma, sicuramente, sentitissimo contro la “Viola” di Paulo Sousa. In palio ci sono punti importanti per entrambe le squadre: con una vittoria bianconera, lo Scudetto sarebbe in cassaforte, mentre i padroni di casa cercano punti preziosi per superare l’Inter e aggiudicarsi il quarto posto. C’è da aggiungere, comunque, che una vittoria della Juventus non significherebbe aritmeticamente Scudetto, ma molto dipenderà anche dalla sfida di lunedì 25 aprile tra Roma e Napoli, e allora…

DAJE ROMA – Dicevamo, se la Juve dovesse vincere contro la Fiorentina, andrebbe a +12 sul Napoli e, con gli scontri diretti in perfetta parità, dovrà sperare che i partenopei non facciano bottino pieno all’Olimpico per festeggiare dal divano la vittoria dello Scudetto: Ciò significa che basterebbe anche un pareggio tra Roma e Napoli per dire fine a questo campionato. In caso di pareggio a Firenze, invece, per chiudere il discorso Scudetto servirà la vittoria della Roma.

ALTRA IPOTESI – La Juventus, comunque, anche se non dovesse ricevere notizie positive dall’Olimpico, può stare tranquilla: il Primo maggio, infatti, si gioca allo Stadium, alle ore 12.30, Juve-Carpi, e in questa data si potrà festeggiare definitivamente lo Scudetto.

Come visto, sono tanti i match ball nelle mani della Juve. La speranza dei tifosi bianconeri, comunque, è quella di chiudere al più presto il discorso campionato, e la voglia di festeggiare per la quinta volta consecutiva un titolo nazionale è davvero tanta.

Simone Calabrese

Loading...