Rugani, sfida al passato per costruire il futuro

Rugani, sfida al passato per costruire il futuro


Juventus-Empoli, in scena questa sera alle 20.45 come secondo anticipo della 31esima giornata di Serie A,   non sarà solo teatro della sfida tra i bianconeri e gli azzurri allenati da Giampaolo. Nelle fila bianconere c’è qualcuno per cui questa partita assumerà sicuramente un sapore molto speciale e del tutto particolare. Facile intuire che si tratti di Daniele Rugani.

Empoli FC v US Latina Calcio - Serie BINCROCIO COL PASSATO – Il 21enne difensore centrale, che con grande probabilità verrà impiegato dal primo minuto da Allegri, causa le condizioni non perfette di Barzagli e la contemporanea assenza per infortunio di Bonucci, vivrà questa sera la prima partita da ex, giocando proprio contro quell’Empoli in cui ha così ben figurato lo scorso anno, andando poi ad attirare le attenzioni di Madama che lo avrebbe, da lì ad un anno, portato sotto la Mole per farlo diventare il futuro pilastro della difesa bianconera.

Questa sera Daniele sfida il suo passato e siamo sicuri onorerà i suoi ex compagni con una prestazione degna della nuova maglia che indossa. Perché non ci sarebbe modo migliore di ringraziare chi ti ha aiutato ad emergere dimostrando che i loro sforzi e il lavoro di squadra hanno pagato.

IN CERCA DI CONFERME – All’andata Rugani seguì il match dalla panchina, esultando e festeggiando la vittoria finale per 3-1 che diede continuità alla rincorsa bianconera verso la vetta. Oggi vivrà un ruolo da protagonista e dovrà dimostrare quanto di buono fatto vedere nelle ultime settimane. La sua crescita passa anche dalla sfida contro l’Empoli e contro il suo passato, ma Rugani ha già imparato che per essere grande tra i grandi, si deve solo prestare attenzione al futuro e quel futuro per Rugani è a tinte bianconere e si chiama Juventus.

Salvatore Listo

Loading...