Dybala vede Rio. E la Juve trema

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Paulo Dybala ha dovuto saltare i due ultimi impegni con la Nazionale Argentina a causa dell’infortunio che ormai si porta dietro da un paio di settimane. Paulo ci ha provato, ha combattuto, ma alla fine il ct Tata Martino ha deciso di rimandarlo a Torino per proseguire le cure. Un’occasione persa per Dybala, che con ogni probabilità verrà escluso dalle convocazioni per la prossima Coppa America, anche se lui ci proverà fino alla fine, magari grazie anche alle prestazioni con la Juventus.

APM597538-118-kzgH-U130506891919xHD-620x349@Gazzetta-Web_articolo

PAULO ALLE OLIMPIADI – Molto più concreta, invece, è la possibilità che Tata Martino convochi il giovane talento juventino per le prossime Olimpiadi che si terranno a Rio nel mese di agosto. Un grande onore per Dybala, considerando il fatto che l’albiceleste vorrà fortemente vincere la medaglia d’oro in casa dei loro acerrimi rivali brasiliani, e dopo che la Nazionale maggiore sfiorò il titolo mondiale due anni fa!

APPRENSIONE JUVE – Se da una parte c’è la gioia di Dybala per poter rappresentare il proprio paese ad un evento importantissimo come le Olimpiadi, dall’altra c’è la preoccupazione della Juve nel vedere il proprio gioiello messo a rischio nella fase della stagione dedicata alla preparazione atletica estiva. Paulo infatti, se le cose dovessero andare bene per l’Argentina, non si libererà dall’impegno fino a oltre la metà di agosto e, arrivato a Torino, dovrebbe ricominciare la preparazione da zero.

Un bel problema per Max Allegri, il quale ha intenzione per il prossimo anno di mettere al centro del progetto Juve proprio la Joya. La speranza è che tutto fili liscio in Brasile e che Paulo torni subito al 100%…

Simone Calabrese

 

 

 

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook