Bayern, tre ritorni eccellenti dal primo minuto contro il Wolfsburg

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Bayern Monaco si appresta a festeggiare il suo 116esimo compleanno alla Volkswagen Arena, contro il Wolfsburg.  Una sfida che, un anno fa, aveva sapore d’alta classifica, ma i padroni di casa si stanno rendendo protagonisti di una stagione in chiaroscuro: sono ottavi, con cinque punti di ritardo rispetto alla zona Champions League. Sarà quindi un’occasione ghiotta per i bavaresi, che avranno la possibilità di continuare il loro incredibile ruolino di marcia – hanno ben otto punti di vantaggio sul secondo, il Borussia Dortmund.

Il Wolfsburg dovrà far fronte a una vera e propria emergenza infortuni: un virus influenzale, in questa settimana, ha costretto ben undici calciatori a non allenarsi. Ma l’allenatore, Dieter Hecking, non cerca scusanti: “La situazione è tesa, ma chi scenderà in campo dovrà dare il massimo”. E, nel mentre, spera di recuperare i titolari Schürrle, Caligiuri e Guilavogui.

Un’impresa già ostica, resa ancora più ardua da questa situazione: una delle speranza di Hecking è riposta nel dente avvelenato degli ex Dante e Luiz Gustavo. Ma non bisogna dimenticare che il Wolfsburg, nelle ultime cinque gare, ha raccolto appena cinque punti, vincendo in una sola occasione, e, sebbene tra le mura amiche sia una squadra temibile, è difficile pensare che possa invertire il trend contro il Bayern.

Guardiola, infatti, è pronto a recuperare sia Ribery che Gotze, senza dimenticare Mehdi Benatia. I tre, reduci da infortuni, potrebbero scendere in campo già dal primo minuto, in vista del ritorno degli ottavi di finale di Champions League, contro la Juventus. È probabile un turno di riposo per Arturo Vidal, dopo le polemiche circa la notte brava a Torino, con Xabi Alonso pronto a prendersi il posto davanti alla difesa.