Allegri: "Non si può vincere sempre. Il campionato si deciderà all'ultima giornata. Vogliamo continuare in Champions"

Allegri: “Non si può vincere sempre. Il campionato si deciderà all’ultima giornata. Vogliamo continuare in Champions”


Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium dopo il pareggio a reti bianche tra Bologna Juventus. Ecco le sue parole.

“La squadra ha avuto un buon approccio, ha corso molto. Ci sono stati tanti mezzi errori, soprattutto per meriti del Bologna. Abbiamo fatto diversi errori tecnici, dispiace non aver vinto ma non si può vincere sempre. Zero tiri in porta? Ci sono i meriti del Bologna, bisognava allargare e prendere velocità, a volte non l’abbiamo fatto bene, sono partite che si sbloccano da episodi, magari dopo 5′ andavamo in vantaggio da calcio d’angolo. Siamo ancora in testa alla classifica, i ragazzi stanno tirando la carretta da 3 mesi, ci sta una partita del genere, deve giocare il Napoli, ma non sarebbe cambiato nulla se avessimo vinto.

Bayern? In Champions sono grandi partite, giocheremo a Torino, sarà una grande partita.

Allargare? Morata ha più caratteristiche per aprirsi, Zaza è più centravanti, Pereyra tra le linee ha fatto bene, ma dopo tanto che non giochi è normale non avere a mente le misure del campo, a volte allargavamo con Pogba a sinistra. Era una partita difficile da sbloccare all’inizio, purtroppo non ci siamo riusciti.

4-3-1-2? È normale che con Pereyra, con il trequartista, si fanno più linee all’interno del campo. Cuadrado non si era allenato tutta la settimana per la botta, Pereyra non aveva i 90′, ho preferito fare la staffetta.

Napoli-Milan? Lunedì è ovvio che tiferò Milan, il Napoli è secondo, ma non cambierà niente, il campionato si deciderà all’ultima partita, come dico sempre.

Uscire dall’Europa? Meglio giocare una partita ogni 3 giorni, perché noi non siamo abituati a giocare una partita a settimana, vogliamo giocare la Champions, dobbiamo passare il turno.

Il cambio allenatore al Bayern? Se non sbaglio, l’ultima volta hanno vinto tutto. In Germania sono abituati a dire le cose 4 mesi prima.

Cosa mi è piaciuto? L’approccio, la voglia di vincere la partita. I ragazzi ci hanno creduto fino alla fine, ma ci sono anche gli avversari. Non scordiamoci che venivamo da una partita importante come quella di sabato, siamo andati in testa alla classifica, ora sarà una battaglia fino alla fine.

Infortunati? Mandzukic domani rientra, Khedira sta bene, mancano ancora 5 giorni, vediamo di recuperare Chiellini e Alex Sandro. Siamo in un periodo di grande pressione fisica e mentale, vediamo di arrivarci bene.”

Luigi Fontana (@luigifontana24)

Loading...