Caceres, la Juve fa muro. E il rinnovo è un'opzione reale

Caceres, la Juve fa muro. E il rinnovo è un’opzione reale


Che Martin Caceres piaccia a moltissime squadre italiane non è un segreto, così come non è un segreto che in particolare Inter, Roma e Milan si siano fatte avanti con decisione per portare il sudamericano lontano da Torino. La risposta dei dirigenti della Juve, però, è stata altrettanto chiara: no. No innanzitutto perché i bianconeri giustamente non hanno intenzione di rinforzare delle rivali a metà stagione, vendendo loro una riserva che andrebbe a fare molto probabilmente il titolare nella nuova squadra. Ma è un no dettato anche dal fatto che la permanenza di Caceres alla Juve non è assolutamente da escludere.

Chi vede l’uruguaiano con le valigie in mano si sbaglia di grosso: i rapporti con la Juventus sono buoni e già da settembre di parla di un rinnovo del contratto, in scadenza a giugno. L’episodio dell’incidente stradale, però, ha certamente messo in stand-by la trattativa, con i bianconeri che hanno preferito attendere prima di tornare a parlare di rinnovo, anche per una questione mediatica. Da un lato, quindi, la Juventus ha voluto prendersi del tempo, dall’altro invece la lontananza dell’agente del calciatore (spesso in Sudamerica) ha allungato ulteriormente l’attesa prima di una decisione. Ecco quindi che si arriva alla situazione odierna, con un giocatore in scadenza e la Juve che fa muro per non cederlo alle rivali.

L’agente Daniel Fonseca domani dovrebbe finalmente arrivare in Italia e la vicenda potrebbe quindi avere una svolta: il rinnovo del contratto è un’opzione concreta, così come non si può ancora escludere un trasferimento di Caceres in questa sessione di mercato, magari all’estero. Andare a scadenza potrebbe essere deleterio, soprattutto per la Juve che vedrebbe sfumare l’occasione di guadagnare qualcosa dalla cessione: attenzione quindi ai prossimi giorni, perché potrebbero essere decisivi.

Alessandro Bazzanella