L'addio di El Panteron: "Mi rendo conto di non dare più il massimo. Decisione solo mia"

L’addio di El Panteron: “Mi rendo conto di non dare più il massimo. Decisione solo mia”


Dopo anni di vittorie e di gol, Marcelo Zalayeta prepara l’addio al calcio giocato. All’età di 36 anni anche El Panteron è arrivato alla fine. L’ex Napoli e Juventus dichiara la sua decisione ai microfoni di Deporte 100%, ai quali dichiara che abbandonerà dopo la sua ultima avventura al Penarol, squadra che l’ha lanciato nel grande calcio .

DECISIONE PERSONALE – “È una mia decisione, nata dall’essermi reso conto che non sto dando, in questo campionato, ciò che dovrei dare. Ci sto pensando dall’inizio della stagione, non credo di essere un elemento di disturbo per il gruppo ma è una decisione che ho preso da qualche mese”.

GODERSI IL MOMENTO – “La cosa più bella che mi possa capitare è diventare campione d’Uruguay. Dovrò godermi quest’ultimo anno e intendo farlo dando il mio meglio per la squadra: giocherò al Centenario e sarà la mia ultima Copa Libertadores, tutte cose di cui beneficiare per l’ultima volta”.

IL FUTURO – “Non so cosa farò dopo. Chissà, magari apro un chiosco di verdura”.

In bianconero Zalayeta ha conquistato poco, ma indelebili resteranno i due gol segnati in Champions, il primo contro il Barcellona nel 2003 e il secondo nel 2005 contro il Real Madrid. Due colpi di un attaccante che, un po’ per sfortuna, un po’ per sua colpa, non ha mai mostrato il suo pieno potenziale. In ogni caso, in bocca al lupo El Panteron!

ULTIME NOTIZIE