Allievi, clamoroso a Vinovo: il Modena si impone 3-2

Allievi, clamoroso a Vinovo: il Modena si impone 3-2


Nel più classico dei testacoda, a Vinovo, succede l’impensabile. La formazione Allievi della Juventus, guidata da Felice Tufano, infatti, perde contro il Modena, vedendo scappare via in classifica il Torino, ora a più tre, dopo aver sconfitto 2-0 il Sassuolo nel big match di giornata. Il risultato è sorprendente se si considera che dopo il ko dell’esordio la Juve aveva sempre e solo vinto e soprattutto se si considera la classifica del Modena, ultimo con un solo punto conquistato in sette partite.

AVVIO SHOCK – Le cose per i bianconeri si mettono subito male. Dopo dieci minuti, infatti, il Modena passa in vantaggio con un destro di Giornali, bravo a sfruttare una delle innumerevoli indecisioni di Di Pierri, oggi schierato al centro della difesa al posto di Almeida e autore di una prova da censura. Il gol permette al Modena di fare la partita che sognava: tutti dietro la linea della palla e contropiede. Tattica realizzabile grazie a una difesa molto attenta, che non concede nulla e approfitta della giornata non proprio di grazia di Moise Kean. L’attaccante bianconero, comunque, è il più pericoloso dei suoi, ma prima il portiere avversario, poi la sua imprecisione e infine la traversa gli negano la gioia del gol.

DELITTO PERFETTO – Nel secondo tempo la zampata di Goh, servito da Tripaldelli, sembra mettere le cose a posto, ma, ancor prima che la Juve possa pensare di vincerla, arriva l’uno – due letale degli ospiti che prima con Rossi e poi con il neoentrato Cassoli si portano sul doppio vantaggio. Il 3-1 taglia le gambe ai bianconeri, che nel finale trovano solo il gol che rende meno pesante il passivo. Lo segna Mastropietro, trasformando un calcio di rigore. Il Modena, però, non si fa sorprendere e centra un successo insperato, ma che dal punto di vista emiliano assume i contorni di un vero e proprio sogno.

LEZIONE – Per la Juve la sconfitta di oggi potrebbe essere utile a livello caratteriale. La squadra, infatti, ha dato l’impressione di essere fin troppo superficiale e leziosa. Un bagno d’umiltà potrebbe fare solo bene, perché la reazione allo svantaggio e la gestione di alcune palle potenzialmente pericolose ha davvero fatto pensare a una squadra superba. Cosa inaccettabile a ogni livello, figurarsi a livello giovanile.

Tabellino e pagelle:

Marcatori: pt 10′ Giornali (M), st 11′ Goh (J), st 13′ Rossi (M), st 17′ Cassoli (M), st 35′ Mastropietro rig. (J)

Juventus (4-3-3): Loria 5.5; Ghidoni 5 (1′ st Bianco 5) Bianchi 5.5, Di Perri 4.5 (25′ st Almeida ng), Tripaldelli 5.5; Merio 5 (27′ st Caligara ng), Sapone 6, Scapin 5 (1′ st Mastropietro 6); Galtarossa 5.5, Goh 6, Kean 5.5 (25′ st Mancini ng) A disp. Marricchi, Sykaj, Gallo, Zanandrea. All. Tufano

Modena (4-5-1): Schiuma 7; Manfredini 6.5, Acanfora 6, Massari 6.5, Mineo 6.5; Serroukh 7, Rossi 7 (19′ st Makaya 6.5), Chiossi 6, Cioppi 6.5, Ghidoni 6 (1′ st Cassoli 7); Giornali 7.5 (31′ st Cheli ng) A disp. Zanetti, Amatruda, Baniya, Barbolini, Barletta, Boccioletti. All. Di Donato

Arbitro: Prior di Ivrea

Note: Ammoniti Chiossi (M), Bianchi (J), Acanfora (M)

Edoardo Siddi

ULTIME NOTIZIE