Quando la Juve gioca ad Halloween: il viaggio nelle partite giocate il 31 ottobre

Quando la Juve gioca ad Halloween: il viaggio nelle partite giocate il 31 ottobre


Dal passato recente alla storia degli ultimi decenni, Juventus.com conduce i tifosi della Juventus in un viaggio nelle partite giocate nella notte (o nella giornata) del 31 ottobre. Tramite un articolo pubblicato sul sito ufficiale bianconero, riviviamo tutti gli impegni della Juventus nel giorno di Halloween:

MAI UN DERBY AD HALLOWEEN – “Nessuna stracittadina è mai stata giocata la notte di Halloween: quella di sabato sera sarà quindi la prima volta. Il #DerbyDellaMole della storia recente più vicino, in  termini di date, è quello del 25 ottobre 2008 (uno a zero per la Juve, rete di Amauri).

PRECEDENTI “DA PAURA” – L’ultimo match giocato ad Halloween dai bianconeri è invece un 2-1 datato 2012 al Bologna: di Quagliarella il primo gol, pareggio del  Bologna di Taider e poi un finale pauroso (si fa per dire), con una rete decisiva di Pogba.

Andiamo più indietro: nel 2004 e nel 2007, i due match giocati dalla Juve nella giornata del 31 ottobre hanno identico punteggio: 3-0. Nel 2004, contro il Chievo, decisivi i gol di Zalayeta, Nedved e Ibrahimovic, mentre tre anni dopo, l’avversario di giornata (anzi, della serata) è l’Empoli, battuto grazie una tripletta di Re David Trezeguet.

Anni ’90: accade due volte che la Juve giochi alla vigilia del suo compleanno. Per la precisione nel 1993 (4-0 al Genoa, grazie a un’altra tripletta, questa volta di Baggio e alla rete di Moeller) e sei anni dopo, con il Piacenza, quando la risolve un rigore diDel Piero.

Ancora il 3 ritorna nella storia delle partite giocate il 31 ottobre: siamo nel 1976, e forse all’epoca Halloween in Italia non si festeggiava, ma vi raccontiamo lo stesso uno Juve-Catanzaro, terminato appunto 3-0: apre Gentile al nono, poi la partita si risolve nella ripresa prima con Bettega (minuto 53) e poi con Cuccureddu (minuto 82).

E per tornare ancora più indietro, non dimentichiamo quel Milan-Juventus del 1971. Una partita paurosa, in senso positivo, per la Juve, che si trova avanti 2-0 grazie a una doppietta di Bettega. Per capirci, uno di quei due gol è quel tacco che passò alla storiaDi Causio, Bigon e Anastasi le reti che fissano lo score sul 4-1 finale per la Signora.

Allargando lo sguardo ai precedenti del primo novembre, vi raccontiamo gli ultimi due in ordine di tempo: lo scorso anno i bianconeri hanno vinto per 2-0 a Empoli. Tutte nella ripresa le marcature di Pirlo e Morata.

Nel 2008, sono invece Del PieroMarchionni, rispettivamente con una splendida punizione nel primo tempo e una incursione in area nella ripresa, a chiudere con un 2-0 il match di sabato 1 novembre in casa, contro la Roma. 

Chiudiamo raccontandovi una partita giocata 30 ottobre: un Juve-Catania, terminato 4-0 nel 2013″.