Rugani, l'agente: "È dispiaciuto di aver giocato poco, a dicembre analizzeremo. È sempre piaciuto al Napoli"

Rugani, l’agente: “È dispiaciuto di aver giocato poco, a dicembre analizzeremo. È sempre piaciuto al Napoli”


In un inizio di stagione con più bassi che alti, anche in difesa, Daniele Rugani non ha trovato lo spazio che ci si poteva aspettare in estate. Paura di bruciarlo, forse, ma fatto sta il difensore bianconero ha disputato appena due minuti in Champions League, troppo pochi. E il suo agente, Davide Torchia, non nasconde l’amarezza del suo assistito: “Che Rugani sia dispiaciuto di aver giocato poco alla Juventus è innegabile, non è depresso ma scalpita per poter avere la propria occasione”, ha detto ai microfoni di ‘Radio Crc’.

Una situazione che potrebbe ingolosire diversi club, tra cui il Napoli, che non ha mai spento i fari sul giovane talento italiano: “Bisogna capire se Rugani ha intenzione di lasciare la Juventus, ha giocato poco e il Napoli ha bisogno di un difensore”, ha commentato Torchia. “È sempre piaciuto al club, ma questo non vuol dire che ci sia una trattativa in corso; siamo però legati ai tempi, non si intravede un cambiamento radicale da qui a dicembre, poi in seguito si vedrà”.

All’ombra del Vesuvio, il ragazzo ritroverebbe Maurizio Sarri, suo mentore all’Empoli: “Ha insegnato tanto a Rugani ed è normale che il giocatore abbia un occhio particolare nei confronti del tecnico”, ha detto l’agente. “Mi aspettavo i successi del Napoli di quest’anno perché Sarri è un allenatore bravo e studioso, dà fiducia ai giocatori e ha tirato fuori il meglio da tutti”.

Al momento, però, la situazione è chiara, come rivela Torchia: La Juventus non vuole cedere il giocatore, ma a dicembre si dovrà fare un’analisi della situazione”. E non è detto che, alla luce delle poche chance concesse a Rugani, il ragazzo non possa lasciare Torino, eventualmente in prestito.

ULTIME NOTIZIE