Black out bianconero, Brio: "Questa non è la vera Juve. Lo scudetto è un'impresa"

Black out bianconero, Brio: “Questa non è la vera Juve. Lo scudetto è un’impresa”


La sconfitta contro il Sassuolo non ha fatto bene alla Signora. Appaiono ancora forti i limiti della squadra di Massimiliano Allegri, che in questo momento vede la scalata allo scudetto più impervia che mai. Sul momento di crisi della Juve si è esposto l’ex portiere bianconero Sergio Brio, il quale ha espresso a LaPresse la sua opinione.

TANTE SCONFITTE – “E’ la quarta sconfitta in campionato, è sicuramente un momento no. L’unica scusa è che fino ad ora non ha mai avuto la rosa completa, con parecchi infortuni, anche se in Champions sono primi in classifica. I tifosi però non devono dimenticare i quattro anni straordinari appena passati”.

CALO NORMALE – “Credo che sia normale un calo di tensione e ci fosse un momento di rilassamento. In tutti i campionati del mondo succede questo. Dispiace ma è una situazione normale”.

NON E’ LA VERA JUVE “Non è questa la Juventus che conosciamo. Non so se una serie positiva potrebbe bastare, mancano ancora 28 giornate. Lo scudetto è un’impresa difficilissima, ma non mi sento di dire che sia impossibile”.

COLPA DI TUTTI – “Credo che le colpe vadano divise. Non bisogna mai incentrare tutto su una sola persona. Non credo che il ritiro sia una scelta punitiva, penso sia un modo per riunirsi, comprendere gli errori e ritrovare le energie. Con il Toro sarà una partita molto difficile”.