Marco vs Paul, Di Campli: "Pogba non vale più del mio assistito"

Marco vs Paul, Di Campli: “Pogba non vale più del mio assistito”


Il valore di un giocatore è determinato da innumerevoli fattori tra cui rendimento, costanza e, soprattutto, la capacità di incidere sulle sorti del proprio club. Tali condizioni non sono state, almeno per il momento, rispettate dall’assoluto padrone dello scorso mercato estivo, Paul Pogba, che in questo inizio di stagione stenta a mettere in mostra le sue grandi doti. Ecco dunque che appare inevitabile la messa in discussione del suo valore, il quale spesso e volentieri scade in improbabili paragoni con altri grandi talenti del calcio europeo. Tra questi spunta il nome di uno dei “rimpianti” bianconeri, quello di Marco Verratti, il cui agente, Donato Di Campli,  si espone sul valore del proprio assistito e sulla differenza col francese.

MARCO VALE – “Seguendo i numeri della scorsa sessione di mercato – afferma ai microfoni di France Football – non credo che il valore di Marco sia inferiore a quello di Pogba. Se De Bruyne è passato al City per 80 milioni, spenderne 100 per Verratti non credo possa essere un’eresia”.

FUTURO PARIGINO – “Per quanto riguarda il suo futuro, sono certo che sarà qui al PSG. L’importante è che il suo valore sia però riconosciuto, in quanto credo sia il miglior calciatore italiano attualmente in circolazione”.

Al di là di un improbabile paragone calcistico tra i due, date le sostanziali differenze, il mercato non guarda in faccia a nessuno. Pogba ha dimostrato, nella passata stagione, di essere uno dei più grandi prospetti del calcio internazionale, starà dunque a lui ora rispondere a paragoni come questo. Perché la numero 10 non viene mai data a caso, quando ti trovi alla Juventus.