Radar Juve: doppiette di Pasquato, Diagne e Thiam. Assist di Coman

Radar Juve: doppiette di Pasquato, Diagne e Thiam. Assist di Coman


Tre doppiette e un assist: è il bottino di questa settimana dei giocatori della Juventus in prestito in altre squadre. Vediamo come si sono comportati nel dettaglio:

Nicola Leali (Frosinone): Il gol partita dell’Udinese arriva da una sua papera, ma ha l’attenuante che era coperto da tre giocatori in occasione della punizione di Lodi. Nella ripresa si riscatta ampiamente, tenendo a galla il Frosinone fino alla fine grazie a parate decisive.

Luca Marrone (Carpi): Torna in campo nel derby contro il Bologna dopo l’infortunio alla coscia, che l’ha tenuto fuori per quasi due mesi. Per un tempo distribuisce bene il gioco in mezzo al campo. Cala nella ripresa e Sannino lo sostituisce al 75’ con Bianco.

Marcel Buchel (Empoli): Entra al 68’ del match tra Empoli e Genoa, vinto dai toscani per 2-0, al posto di Paredes. Ingresso davvero positivo quello dell’austriaco che ha recuperato un buon numero di palloni in mezzo al campo, lanciando gli azzurri in contropiede.

Carlo Pinsoglio (Livorno): Prestazione sufficiente per il portiere del Livorno nella vittoria casalinga dei toscani contro il Modena per 2-0. Al 70’ compie un miracolo su Luppi. Per il resto, nessun altro intervento decisivo.

Andrea Schiavone (Livorno): Prestazione sufficiente anche per l’ex capitano della Primavera della Juventus. Una prova senza né guizzi né errori.

Cristian Pasquato (Livorno): Il migliore in campo per distacco. Come Pinsoglio e Schiavone, non fa sconti alla sua ex squadra, e stende il Modena grazie ad una fantastica doppietta.

Vincenzo Fiorillo (Pescara): Prestazione sufficiente per l’ex portiere della Samp nella vittoria casalinga del Pescara contro la Pro Vercelli per 1-0. Nessuna parata degna di nota da segnalare.

Andrés Tello (Cagliari): Entra all’82’ del match tra Cagliari e Trapani, vinto dai sardi per 4-1, al posto di Di Gennaro. Troppo poco il tempo a sua disposizione per essere giudicato.

Eric Lanini (Lanciano): Entra al 75’ del match tra Brescia e Lanciano, vinto dai padroni di casa per 2-1, al posto di Crecco. Troppo poco il tempo a sua disposizione per essere giudicato.

Pol Garcia Tena (Como): Prestazione più che sufficiente per il difensore spagnolo nell’1-1 tra Como e Latina. Impeccabile nello schieramento a quattro, soffre con il passaggio alla difesa a tre. Ottimo il suo movimento a smarcarsi in area sulla punizione di Bessa, che ha portato al goal di Cassetti.

Francesco Anacoura (Rimini): Prestazione sufficiente per il portiere del Rimini nella sconfitta in casa del Pisa per 2-0. Non può nulla sui due gol dei toscani.

Elvis Kabashi (Pontedera): Prestazione sufficiente per l’albanese nell’1-1 contro l’Arezzo. Esce all’85’ per far spazio a Bonaventura.

Lorenzo Benucci (Prato): Prestazione sufficiente per l’esterno del Prato nella sconfitta dei toscani in casa del Teramo per 3-2.

Timothy Nocchi (Carrarese): Fa il suo esordio in campionato con la maglia della Carrarese. Prestazione sufficiente per il portiere dei toscani nella sconfitta in casa dell’Aquila per 2-1. Può fare ben poco in occasione della prima rete avversaria. Rimane qualche dubbio nell’azione del raddoppio rossoblù.

Luca Barlocco (Carrarese): Instancabile sulla fascia sinistra. In costante proiezione offensiva, viene cercato spessissimo dai compagni di squadra, ma con la palla fra i piedi è troppo confusionario.

Christian Tavanti (Carrarese): Tante sgroppate sulla fascia destra, ma viene neutralizzato quasi sempre da Sandomenico. Nel finale partecipa all’assedio del bunker aquilano, ma i suoi cross non trovano mai i compagni.

Michel Cavion e Davide Cais (Carrarese): Entrano entrambi al 64’ per risollevare le sorti del match, senza però trovare fortuna.

Carlo Ilari e Francesco Margiotta (Santarcangelo): Prestazione insufficiente per entrambi nella vittoria casalinga del Santarcangelo contro la Lucchese per 2-1. I padroni di casa trovano infatti i gol della rimonta quando i due sono già stati sostituiti.

Kingsley Coman (Bayern Monaco): Prestazione più che sufficiente per il giovane francese nella vittoria casalinga del Bayern contro il Colonia per 4-0. Al 40’ serve l’assist del momentaneo 2-0 a Vidal, scartando in velocità un avversario e mettendo al centro per il cileno.

Mauricio Isla (Marsiglia): Entra all’86 del match tra Lille e Marsiglia, vinto dagli ospiti per 2-1, al posto di Alessandrini. Non giudicabile.

Mbaye Diagne (Ujpest): Migliore in campo nella vittoria casalinga dell’Ujpest contro il Vasas per 2-0. I due gol portano entrambi la sua firma: apre le marcature all’80’ su calcio di rigore e raddoppia cinque munti più tardi con un tiro da fuori area deviato da una difensore avversario. Al 93’ viene sostituito da Sankovic.

Mame Thiam (Zulte Waregem): Migliore in campo nella vittoria del Waregem in casa del Mechel per 4-3. Apre e chiude le marcature, e il secondo gol è uno spettacolo: controlla con il petto, al limite dell’area avversaria, un lancio proveniente dalla linea di centrocampo, dribbla l’ultimo difensore con un tunnel e supera l’estremo difensore dei padroni di casa con un destro chirurgico.

Gabriel Appelt (Leganés): Prestazione sufficiente per il centrocampista brasiliano nello 0-0 tra Elche e Leganés.

Zoran Josipovic (Lugano): Entra all’85’ del match tra Thun e Lugano, vinto dai padroni di casa per 2-1, al posto di Rossini. Non giudicabile.

Vykintas Slivka (Den Bosch): Prestazione sufficiente per il difensore lituano nella sconfitta del Den Bosch contro il Venlo per 1-0.

Non hanno giocato: Federico Mattiello (Chievo), Alberto Brignoli (Sampdoria), Cristian Bunino (Livorno), Fausto Rossi (Pro Vercelli), Stefano Beltrame (Pro Vercelli), Gregorio Luperini (Pro Vercelli), Hordur Magnusson (Cesena), Lorenzo Rosseti (Cesena), Alberto Cerri (Cagliari), Leonardo Spinazzola (Perugia), Stefano Padovan (Lanciano), Eros Castelletto (Pordenone), Nazzareno Belfasti (FeralpiSalò), Vlad Marin (Rimini), Nicolò Curti (Pontedera), Matteo Gerbaudo (Carrarese), Matteo Liviero (Lecce), Laurentiu Branescu (Omonia Nicosia), Paolo De Ceglie (Marsiglia), Jorge Martinez (Juventud de Las Piedras), Nico Hidalgo (Granada), Marcelo Djalo (Girona), Ouasim Bouy (Zwolle), Alberto Gallinetta (Cercle Bruges), Vajebah Sakor (Westerlo), Younes Bnou Marzouk (Westerlo).

Alfredo Spedicato (@AlfredSped)