La Juve ritrova solidità. Ora non conta la classifica, ma avere continuità di risultati

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La Juventus ritorna alla vittoria e allunga a 3 la striscia di risultati positivi in campionato. Mai, in questa stagione, i bianconeri avevano raggiunto quota 3 partite senza subire una sconfitta. Naturalmente, conoscendo il valore di questa squadra, l’anormalità c’è stata all’inizio dell’annata e non lo è assolutamente questa piccolissima striscia di risultati utili.

La classifica, in questo momento, vede i bianconeri ancora lontani dalla vetta: ben 8 punti dalla Roma, ma soprattutto 11 squadre davanti. Sono questi i momenti in cui non deve essere vista la graduatoria, ma bisogna trovare continuità di prestazioni e di punti, in modo da approfittare degli eventuali passi falsi altrui.

DIFESA SOLIDA – Il dato più importante, dopo l’inizio terribile, è quello relativo alla difesa. Nelle ultime 3 partite, è stato subito soltanto 1 gol. Questo ha portato il reparto arretrato bianconero a scalare le classifiche e a portarsi al secondo posto, secondo soltanto all’Inter. Se è vero che in Italia vince sempre la miglior difesa e poche volte il miglior attacco, questo è un grandissimo segnale. Con Barzagli a riposo, la coppia Bonucci-Chiellini ha funzionato, non facendo, praticamente, mai avvicinare gli attaccanti orobici a Buffon. Se a tutto questo aggiungiamo il ritorno della Roccia in versione Superman, si può soltanto sorridere.

SERVE IL FILOTTO – Ciò che serve ora, al di là dei gol, della solidità e di tutto quanto riguarda la prestazione, è la continuità di risultati. La vittoria con l’Atalanta è servita a rilanciare tutto l’ambiente Juve soprattutto a livello psicologico, ma non conterebbe nulla qualora non fosse soltanto il punto di partenza di una striscia abbastanza lunga di vittorie. Già da mercoledì, a Reggio Emilia contro il Sassuolo, sarà fondamentale restare sulla strada che si è presa domenica allo Juventus Stadium. È indispensabile per continuare a sognare questa folla rimonta scudetto.

Luigi Fontana (@luigifontana24)