Top and Flop: Juventus-Atalanta

Top and Flop: Juventus-Atalanta


L’ambiente bianconero può tornare a sorridere, la vittoria contro l’Atalanta dà fiducia e lancia un segnale importante al campionato. Gara dominata e mai messa in discussione, Allegri ha azzeccato la formazione e ha trovato risposte importanti da alcuni giocatori che negli ultimi giorni sono stati un po’ troppo chiacchierati, Pogba ma sopratutto Dybala. Bene anche l’assetto difensivo, seconda partita consecutiva terminata a porta inviolata. Poco tempo per godersi la vittoria, mercoledì si torna in campo nel turno infrasettimanale contro il Sassuolo. Top and Flop:

Top, Dybala. Che partita! L’ex Palermo ha spento le critiche con una prestazione di livello altissimo: gol del vantaggio, assist per Mandzukic e rigore procurato. Insomma, ha fatto tutto lui. Al di là dei singoli episodi è importante sottolineare l’inserimento di Paulo negli schemi tattici di Allegri: quest’oggi ha giocato da seconda punta facendo un lavoro di raccordo tra centrocampo e attacco. Interessante anche la duttilità tattica all’interno della stessa partita, spesso è venuto a prendere palla all’altezza della linea difensiva e impostava lui l’azione. Con questo gol sale a quota 4 in campionato, il quinto stagionale considerando la rete in Supercoppa.

Flop, Padoin. Dopo mesi in disparte Allegri lo schiera nuovamente, stavolta però in un ruolo più suo cioè il terzino destro. Parte bene con ottime coperture e discreta propensione offensiva, col passare dei minuti si schiaccia troppo subendo spesso il pressing del suo dirimpettaio avversario. Distratto nelle diagonali: in più di un’occasione Dramé ha avuto piena libertà di crossare, nella ripresa ha sofferto molto la dinamicità di Gomez. Con le assenze di Lichtsteiner e Caceres il suo apporto sarà fondamentale, dunque serviranno prestazioni più convincenti e con meno sbavature possibili.

RISULTATO FINALE: Juventus-Atalanta 2-0 (Dybala, Mandzukic)

Antonio Capizzi

ULTIME NOTIZIE