Allegri: "Bella partita. Credo in quello che faccio, Dybala deve intraprendere un certo processo di crescita"

Allegri: “Bella partita. Credo in quello che faccio, Dybala deve intraprendere un certo processo di crescita”


Massimiliano Allegri è intervenuto ai microfoni di Premium Mediaset nel dopo gara di Juventus-Atalanta. Ecco le sue parole evidenziate da SpazioJ:

BUONA PARTITA – “I ragazzi hanno fatto una bella partita, non abbiamo subito gol. Abbiamo fatto a tratti buon calcio, buone occasioni per far gol. Sono abbastanza soddisfatto anche se nella parte finale della partita, loro sono rimasti in dieci bisognava perdere meno palloni e risparmiare energia”.

RIGORE – “Pogba? Non è un problema sbagliare il rigore, i rigori li sbaglia chi non li tira. Pogba sta crescendo ma può fa ancora meglio”.

GESTIONE – “Credo in quello che faccio e come detto ieri sulla gestione dei giovani, si può dire tutto che sbaglio gli schemi ma visto lo storico non che sbaglio la gestione dei giovani dal Cagliari alla Juve, penso e credo che continuerò a lavorare credendo in ciò che faccio”.

DYBALA – “Mi è piaciuto molto Dybala, ha giocato molto tra le linee. Con il rispetto anche per il presidente Zamparini, non possiamo dargli troppe responsabilità, deve crescere fisicamente e migliorare, ha solo 21 anni. I palloni che gioca qui sono diversi dal Palermo, lì era uno al minuto, qui è uno ogni 15 secondi. Ha 21 anni, grandi qualità e deve migliorare molto, in una posizione diversa il contatto con l’uomo lo soffre. Purtroppo certe valutazioni sulle partite non si fanno. Io continuo a lavorare su quello che vedo. Nel campionato ci sono altri e bassi, lui deve crescere tecnicamente, tatticamente, fisicamente e diventerà un campione”.

CRESCITA – “Siamo cresciuti fisicamente, la squadra lavora tutta insieme e così anche nelle altre partite, se si lavora come blocco si possono creare difficoltà agli avversari e non subire gol”.

 

Oscar Toson

 

ULTIME NOTIZIE