ReLIVE Youth League, Juventus - Borussia Monchengladbach 2-1 Doppio Clemenza lancia la Juve

ReLIVE Youth League, Juventus – Borussia Monchengladbach 2-1 Doppio Clemenza lancia la Juve


SECONDO TEMPO

45+4′ – La Juve vince e conquista i primi tre punti in Youth League. La decide la doppietta di Clemenza, il cui secondo gol è una gioia per gli occhi.

45’+3′ – Clemenza per Favilli, che a tu per tu con Moritz prova a piazzarla, ma si fa ipnotizzare.

45′ – Grosso si copre per i 4 di recupero restanti: Lirola per Pozzebon.

44′ – JUVE ANCORA AVANTI! Lo sigla Luca Clemenza con un sinistro a giro meraviglioso. Il fantasista bianconero raccoglie il pallone servito in profondità e tira fuori dal cilindro la magia.

43′ – Traversa del Borussia! La punizione calciata col mancino da Ndenge si stampa sulla trasversale. Del Favero sembrava esserci.

41′ – Giallo per Cassata, che spinge da dietro Simakala, la cui penetrazione stava diventando pericolosa.

34′ – Moritz ancora incredibile. Prima dice no con un grande volo al colpo di testa di Favilli, poi si ripete sulla schiacciata da due passi di Macek. Strepitoso il portiere tedesco.

31‘ – Meravigliosa chiusura in scivolata di Parodi su Eckert, che si stava ritrovando ancora una volta a tu per tu con Del Favero.

28′ – Grande verticalizzazione di Cassata per Pozzebon che da posizione defilata calcia di prima intenzione trovando Moritz attento sul primo palo. Sul calcio d’angolo conseguente bravo ancora Moritz a fare suo un pallone schizzato via da un rimpallo tra Muratore e un suo difensore.

26′ – Zappa, a terra da qualche minuto, lascia il posto a Luca Coccolo.

23′ – Bella conclusione da fuori di Simakala potente, ma imprecisa.

21′ – Buona occasione per Pozzebon, che da buona posizione, su cross di Zappa, colpisce male di testa.

21′ – Cambia anche il Borussia: fuori Rizzo, dentro Beckers.

17′ – Primo cambio nella Juve: Macek sostituisce Severin. Passaggio alla difesa a quattro, con Cassata e Zappa che si abbassano e Macek che va a centrocampo con Muratore e Vitale. Si torna al 4-3-1-2 dello scorso anno, con Clemenza alle spalle di Favilli e Pozzebon.

15′ – Giallo per Hoffmanns, che lanciato verso l’area si vede il pallone strappato da Romagna e lo falcia in scivolata.

12′ – Squillo Juve con un tiro dal limite di Cassata facile preda di Moritz. Avrebbe potuto giocarsi meglio la ripartenza la squadra bianconera.

9′ – Borussia ancora pericoloso. Il solito Eckert calcia dalla distanza di prima intenzione, sfiorando il palo alla destra di Del Favero.

5′ – Vicino al raddoppio il Borussia! Eckert nuovamente davanti a Del Favero, ancora bravissimo con i piedi. Intanto, giallo a Severin.

3′ – PAREGGIO BORUSSIA! Un rimpallo libera Eckert a tu per tu con Del Favero. Il numero 11 stavolta non sbaglia.

1′ – Al via la ripresa. In campo gli stessi ventidue che hanno chiuso la prima frazione.

PRIMO TEMPO

45′ – Finisce senza recupero il primo tempo. La Juve chiude meritatamente in vantaggio con il gol di Clemenza al 38′.

41′ – Giallo per Holtby. L’arbitro aveva concesso il vantaggio, ma ha poi sanzionato il centrocampista alla prima occasione.

40′ – MIRACOLO DEL FAVERO! Difesa Juve distratta su azione d’angolo, Eckert liberissimo sul secondo palo calcia a botta sicura, trovando la grande risposta con i piedi del portiere bianconero.

38′ – JUVE IN VANTAGGIO! Uno due Cassata – Vitale, con il secondo che serve Clemenza in mezzo all’area. Il numero 10 controlla e spara in porta con il sinistro, facendosi perdonare l’errore precedente. Vantaggio bianconero strameritato.

37′ – Ancora monumentale occasione per la Juve. Favilli costringe Van Den Berg all’errore, liberando Clemenza al tiro. Il 10 bianconero, però, angola troppo da buona posizione.

35′ – MIRACOLO DI MORITZ! Da azione d’angolo il pallone arriva in mezzo all’area a Pozzebon, che controlla e calcia di prima intenzione. Sarebbe gol sicuro, se non ci fosse il volo provvidenziale dell’estremo difensore tedesco. Che parata!

32′ – Muratore vicinissimo al gol! Lo stesso centrocampista ruba il pallone, lo serve a Clemenza che con un tocco sotto glielo restituisce. Il numero 4 calcia sul secondo palo, sfiorandolo soltanto.

30′ – Simakala prova a sorprendere Del Favero con un tiro dal limite dell’area, ma il portiere bianconero non ha problemi a raccogliere il pallone.

29′ – Clemenza vicino al gol con un sinistro al volo dal vertice destro dell’area di rigore. Pallone fuori non di molto.

27′ – Ci prova Favilli, servito da Pozzebon che, in ripartenza, ha sfidato tutta la difesa avversaria, recapitando la sfera al compagno, il cui tiro finisce alto.

24′ – Borussia pericolosamente in avanti, ma Romagna fa buona guardia rendendo innocua la ripartenza.

19′ – Ancora pericolosa la Juve di testa. La conclusione di Muratore, però, è facile da disinnescare per Moritz.

18′ – Juve vicinissima al vantaggio. Cross di Vitale da calcio d’angolo, grande girata di testa di Romagna. La conclusione, però, sfiora soltanto l’incrocio dei pali.

14′ – Cresce la Juve. Bene Zappa e Cassata. I bianconeri provano a sorprendere con la velocità la difesa tedesca.

9′ – Gara gradevole. Il Borussia non gioca male, ma la difesa bianconera è attenta.

1′ – Al via la gara. La Juve gioca con la tenuta bianconera, verdi gli ospiti. Sono questi ultimi a battere per primi.

Formazioni ufficiali:

Juventus (3-4-1-2): Del Favero; Parodi, Romagna, Severin; Cassata, Muratore, Vitale, Zappa; Clemenza; Favilli, Pozzebon. A disp. Consol, Lirola, Coccolo, Pellini, Macek, Morselli, Kastanos. All. Fabio Grosso

Borussia Monchengladbach (4-2-3-1): Moritz; Hoffmanns, Van Den Berg, Lieder, Abrosimov; Ferling, Ndenge; Holtby, Simakala, Eckert; Rizzo. A disp. Holtmanns, Odendahl, Clasen, Schutz, Mischenko, Beckers. All. Thomas Flath

Gara da dentro o fuori per la Juventus, che per poter continuare a sperare di andare avanti nella Youth League deve assolutamente battere il Borussia Monchengldbach nel doppio confronto e poi sperare di fare risultato contro Manchester City e Siviglia, che hanno sconfitto i bianconeri nelle prime due uscite. I tedeschi, come i bianconeri, hanno perso le prime due gare e di conseguenza avranno le stesse identiche motivazioni. La gara del Silvio Piola, quindi, non sarà semplice. Si registra, tra l’altro, la presenza di alcuni tifosi della squadra ospite. Autentica rarità per una gara di Youth League.

 

 

ULTIME NOTIZIE