Top and Flop: Inter-Juventus

Top and Flop: Inter-Juventus


La sfida di San Siro termina con un pareggio, la Juve infatti non riesce a portare a casa i tre punti nonostante una gara ben giocata e con tante occasioni create; Allegri sorprende tutti schierando Zaza dal primo minuto, il lucano è in condizione atletica pazzesca e si dimostra un pericolo per Miranda e soci. La classifica è ancora problematica, i punti dalla capolista Fiorentina sono ben 9 ma ancora ci sono ben 30 partite; i progressi visti col Bologna si sono confermati, bisogna ancora migliorare sulla gestione dell’intera gara e sul pressing: alle volte l’Inter schiacciava troppo la Juve che era rintanata nella propria metà campo. Ma ecco Top and Flop di questa sfida a reti bianche:

Top, Barzagli. La nuova veste da terzino gli calza a pennello, ancora una volta è lui a distinguersi. Migliore in campo in assoluto, gara diligente e ordinata; perfetto in ogni anticipo e chiusura, ottime diagonali e sempre. Salva praticamente un gol anticipando Perisic davanti a Buffon, compie un intervento da centometrista su Icardi che era stato servito da Guarin. A 34 anni suonati Barzagli dimostra di essere ancora un giocatore importante e merita sicuramente un plauso. Caceres e Lichtsteiner possono dormire sonni tranquilli.

Flop, Pogba. Il francese, invece, conferme l’avvio complicato e la sua prestazione è poco sopra il 5. Primo tempo abbastanza anonimo: fuori dall’azione, atteggiamento rinunciatario, si propone poco. Nella ripresa inizia a carburare con qualche giocata e accelerazione che inevitabilmente creano superiorità numerica; Paul deve trovare la giusta condizione e calarsi nella realtà giusta, cioè capire che le sorti della Juve non dipendono solo da lui, deve star sereno e lavorare sodo. I risultati arriveranno.

RISULTATO FINALE: Inter-Juventus 0-0 

Antonio Capizzi