Juve, il futuro è sempre made in Italy: si seguono Mandragora e Sensi

Juve, il futuro è sempre made in Italy: si seguono Mandragora e Sensi


La Juventus, da sempre, segue con interesse lo sviluppo dei giovani calciatori italiani, con lo scopo di assicurarsi i migliori talenti presenti in giro per lo stivale. È stato così per Berardi, Rugani e Zaza, giusto per citare gli ultimi tre in ordine cronologico, ma la rappresentanza azzurra in maglia bianconera è destinata a crescere. Fortunatamente, bisogna dirlo, perchè la Signora è tra le poche squadre a puntare ancora su un folto gruppo di giocatori italiani. Gli obiettivi per il futuro, stando a quanto riportato dai colleghi di Tuttosport, sono due centrocampisti che si stanno mettendo in luce in serie cadetta: Sensi e Mandragora.

NUOVA OPERAZIONE CON IL SASSUOLO? – Intorno a Stefano Sensi l’interesse dei top club italiani è già forte: oltre ai bianconeri, infatti, lo seguono con interesse anche Inter e Roma. Marotta, però, dalla sua parte ha un alleato forte: il Sassuolo, che potrebbe concedergli la possibilità di fare esperienza in massima serie prima di fare il definitivo salto di qualità, proprio come accaduto con Zaza e Berardi. Il profilo del centrocampista ricorda molto quello di Marco Verratti, che la maglia bianconera l’ha soltanto sfiorata: nonostante la modesta statura fisica, può essere impiegato come regista davanti alla difesa o, all’occorrenza, come mezzala.

MANDRAGORA, FUTURO ASSICURATO – Rolando Mandragora è di sicuro una delle note più liete di questo avvio di stagione in serie cadetta. Il centrocampista classe 1997 si è messo in mostra con ottime prestazioni, confermando le ottime impressioni destate durante le apparizioni collezionate lo scorso anno con la maglia del Genoa, proprietario del cartellino. Il centrocampista, mancino naturale, ha talento e, soprattutto, personalità e, nonostante la giovane età, è già un punto fermo dell’U21. L’Inter, visti gli ottimi rapporti con l’agente che ne cura gli interessi, sembra essere in leggero vantaggio, ma la Juventus è pronta a giocare l’ennesimo derby d’Italia anche sul mercato.