Verso Inter-Juve - Allenamento terminato, squadra diretta a Milano. Domani 4-3-3, col dubbio Sandro-Evra

Verso Inter-Juve – Allenamento terminato, squadra diretta a Milano. Domani 4-3-3, col dubbio Sandro-Evra


ORE 17.00, JUVE IN PARTENZA – La Juventus ha completato l’allenamento pomeridiano. In questi minuti, i bianconeri si apprestano a lasciare Vinovo, destinazione Milano. Massimiliano Allegri, domani sera, potrebbe affidarsi al 4-3-3, già visto nelle ultime uscite. L’unico dubbio è quello riguardante la corsia sinistra, dove persiste il ballottaggio tra Alex Sandro ed Evra. Secondo quanto riporta Sportmediaset, inoltre, per Morata ci sarà un provino prima del match: in caso positivo, lo spagnolo partirà titolare.

ORE 10.30, DUBBIO EVRA-SANDRO – Il tempo scorre veloce dopo il rientro: dubbio Evra-Alex Sandro. Alle 13.30 parla Allero di tutti i nazionali e si avvicina l’ora dell’attesissimo Derby d’Italia. Inter e Juventus giungono al match dell’ottava giornata con diverse situazioni di classifica e di morale: i nerazzurri godono di un avvio eccellente con 5 vittorie nelle prime 5; i bianconeri, invece, hanno totalizzato solo 8 punti sino ad ora. Ci sono segnali di ripresa, frutto del lavoro e del gruppo che vuole essere compatto e ancora temibile in campionato. La sfida di San Siro dirà a che livello di maturazione è la squadra di Allegri. Di seguito ecco la gara presentata in tutte le sue sfumature.

PROBABILI FORMAZIONI – Inter (4-3-3) Handanovic; Santon, Miranda, Murillo, Juan Jesus; Guarin, Felipe Melo, Medel; Perisic, Jovetic, Icardi.

Juventus (4-3-3) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Evra (Alex Sandro); Khedira, Marchisio, Pogba; Cuadrado, Morata, Dybala.

SFIDA IN NUMERI – Derby d’Italia numero 165 in Serie A: finora 45 le vittorie nerazzurre, contro le 78 bianconere (41 i pareggi). La Juventus è imbattuta contro l’Inter da cinque partite di campionato: tre vittorie alternate da due pareggi. In campionato, la Juventus non perde a San Siro contro l’Inter dall’aprile 2010: tre vittorie e due pareggi.  Sia l’Inter che la Juve non hanno ancora segnato gol nella prima mezz’ora di gioco in questa Serie A.

I BOMBER – Mauro Icardi ha segnato sei gol in cinque match di Serie A contro la Juventus, sua vittima preferita nel massimo campionato: da gennaio 2013, nessun giocatore ha segnato più di tre gol ai bianconeri. Paulo Dybala è il giocatore della Juventus che ha preso parte a più gol in questa stagione: cinque, considerando tutte le competizioni (quattro reti e un assist).

LA TATTICA – I bianconeri hanno per indole e mentalità un solo risultato come obiettivo: la vittoria. Tuttavia un pareggio strappato ai nerazzurri non sarebbe così male per gli uomini di Allegri che stanno risalendo dagli inferi della classifica. La partita sarà molto tattica e per questo accesa e viva nel centro del campo dove entrambi i reparti di “mezzo” si daranno battaglia facendo vale le proprie doti tecniche e fisiche. Icardi sarà l’osservato speciale per la retroguardia juventino; Cuadrado, dal canto suo, sarà la spina nel fianco di Juan Jesus che avrà un lavoro arduo. Il match potrà sbloccarsi grazie a qualche episodio, segno che c’è tanto equilibrio tra le squadre.