Conte: “Sarà una nazionale ugualmente competitiva, a prescindere dal mio contratto”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Antonio Conte ha parlato ai microfoni di RaiSport a poche ore dal match tra Italia e Norvegia.

Ecco le sue parole: “Sarà una nazionale ugualmente competitiva, a prescindere dal mio contratto. Penso che bisogna fare un passo alla volta, ma mai dire mai. Mondiale ed Europeo sono esperienze che ti porti dietro tutta la vita. Li ho giocati da calciatore e esserci adesso da ct è un sogno. Le porte sono aperte a tutti i giocatori, ma io non mi lascio condizionare dai venti. All’Europeo, nessun traguardo ci sara’ precluso, anche se non partiamo favoriti. Il momento più difficile? Quello prima della gara con la Bulgaria: ci sono state tante situazioni non semplici a cominciare dall’infortunio-non infortunio di Marchisio”.