Sconcerti: "Conte a luglio andrà ad allenare dove vuole, Del Piero il sostituto"

Sconcerti: “Conte a luglio andrà ad allenare dove vuole, Del Piero il sostituto”


Come ogni lunedì Mario Sconcerti dipinge una sua visione del calcio sulle pagine del Corriere della Sera, oggi l’argomento è la Nazionale, visto che il  campionato è fermo. L’Italia sarà ad Euro2016, forte di un ottimo girone di qualificazione, giocato con continuità.

Antonio Conte è al timone della Selezione e, secondo Sconcerti, appena finirà l’Europeo si cercherà un’altra panchina. Il suo sostituto? Ecco qui che ne pensa: Conte a luglio lascerà la Nazionale perchè non è il ruolo che più lo diverte e perchè l’esperimento sarà finito. Quando ha lasciato la Juve era troppo juventino, ora è un tecnico europeo con un solo colore alle spalle, ma è libero. Ora può andare dove vuole, anche dagli avversari della Juve. Per il dopo Conte dico Del Piero, conosce il calcio come pochi ed è ancora l’ex calciatore italiano più conosciuto all’estero; ogni convocato gli darebbe grande rispetto perchè è un simbolo pulito, simbolo di chi ce l’ha fatta solo per il talento. Il limite sarebbe l’inesperienza nell’allenare, ma la Nazionale non va allenata, serve solo chi la assembli. Credo sia anche l’ora che i vecchi grandi giocatori diano qualcosa al movimento che li ha resi famosi, che ci mettano la faccia, spesso invece amano la tranquillità della gratitudine, l’intoccabilità del passato. Se Del Piero avrà coraggio credo sia il nome giusto per un Italia diversa. “

 

Roberto Moretti

ULTIME NOTIZIE