Il Siviglia a Torino punta sul fattore K, tra assenze ed infortuni

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Giorno di grandi sfide europee, la Champions League torna allo Juventus Stadium e vedrà i padroni di casa opporsi al Siviglia di Unai Emery. Agli andalusi mancano alcune pedine fondamentali come Ever Banega, Fernando Llorente e Vitolo, ma il tecnico spagnolo può contare su una rosa di tutto rispetto.

RISULTATI ALTALENANTI – Al roboante 3 a 0 rifilato in casa al Borussia Moenchengladbach fatto di gioco e spettacolo, non sono seguiti i risultati nella Liga. La prima vittoria in campionato è arrivata il 26 ottobre contro il Rayo Vallecano per 3 a 2, che ha permesso agli andalusi di respirare e uscire dalla zona rossa della classifica. Rispetto a quest’ultimo match, Emery dovrebbe cambiare solo un uomo dall’inizio. Konoplyanka è pronto a prendere il posto di Iborra sulla trequarti. Nonostante poi ci sia il Barcellona che attende al varco il 3 ottobre, gli andalusi verranno a Torino per provare a strappare punti importanti per poter accedere agli ottavi di Champions.

FATTORE K – E proprio in questo momento di certo non entusiasmante fatto di assenze e qualche gol subito di troppo, è proprio Konoplyanka (arrivato in estate dal Dnipro ndr.) ad essere l’uomo chiave in grado di dare la svolta. Senza l’intelligenza tattica di Banega e la velocità di Vitolo, è l’ucraino il giocatore che può tirare fuori la giocata decisiva. Per la prima volta in stagione Emery potrebbe lanciarlo dall’inizio: finora infatti le 7 presenze raccolte sono tutte da subentrato a partita in corso. Dato il momento, il tecnico spagnolo lo proverà dall’inizio.

SOLUZIONI – In porta ci sarà Rico al posto del pararigori Beto infortunato al ginocchio. Davanti a lui la linea a 4 sarà composta da Coke, l’ex Inter Andreolli, Kolodziejczak e Tremoulinas. In mezzo al campo confermati N’Zonzi e Krychowiak. Entrambi fanno della fisicità e del senso tattico la loro arma migliore, ma comunque non disdegnano la giocata ad aprire sulle fasce o alla ricerca della profondità per gli attaccanti. Sull’out di destra ci sarà il capitano Reyes, estremamente tecnico e sempre pronto a colpire con il mancino. Nel mezzo come detto agirà l’ucraino Konoplyanka, mentre a sinistra ci sarà il danese Krohn-Dehli, centrocampista tutto fare molto duttile tatticamente. Davanti infine l’ex Psg Kevin Gameiro, sbloccatosi in Liga proprio nell’ultima contro il Rayo Vallecano. Dalla panchina invece dovrebbe partire Ciro Immobile, pronto a dare il suo contributo a partita in corso, con Emery che può provare il 4-4-2 con entrambi gli attaccanti come fatto contro Levante e Las Palmas.

 

Oscar Toson

 

 

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook