Allegri – Juve, rapporto saldo, ma non eterno

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La Juventus sta viaggiando ad un ritmo preoccupante, in campionato sono arrivate tre sconfitte con Roma, Napoli e Udinese, più due pareggi con Chievo e Frosinone; un unico successo, quello di Genova. Meglio per ora l’approccio all’Europa, con la vittoria esterna di Manchester a far bene sperare per il passaggio del turno.

Il periodo scuro ha mosso i piani alti della società e li ha avvicinati ad Allegri, tra le due parti, infatti, come riporta la Gazzetta dello Sport, ci sono stati fitti colloqui nella notte di sabato e in più domenica a Vinovo i massimi dirigenti erano presenti al campetto d’allenamento. Che vuol dire tutto ciò? Significa che chi comanda vuole capire cosa non va.

I soldi spesi nel mercato sono stati parecchi e gli investimenti non stanno fruttando come sperato; Dybala non decolla, Sandro non gioca, Mandzukic si è fatto male. I vertici stanno capendo se Allegri ha in mano la situazione e se la sta prendendo nel modo giusto. In pratica il tecnico è sotto esame.

Quando rientreranno tutti gli infortunati il mister dovrà cambiare marcia, altrimenti la fiducia della società potrebbe scemare; i rapporti sono ancora saldi, lo ripetiamo, ma la rotta deve virare presto per il verso giusto.

Roberto Moretti