Allegri – Juve, rapporto saldo, ma non eterno

La Juventus sta viaggiando ad un ritmo preoccupante, in campionato sono arrivate tre sconfitte con Roma, Napoli e Udinese, più due pareggi con Chievo e Frosinone; un unico successo, quello di Genova. Meglio per ora l’approccio all’Europa, con la vittoria esterna di Manchester a far bene sperare per il passaggio del turno.

Il periodo scuro ha mosso i piani alti della società e li ha avvicinati ad Allegri, tra le due parti, infatti, come riporta la Gazzetta dello Sport, ci sono stati fitti colloqui nella notte di sabato e in più domenica a Vinovo i massimi dirigenti erano presenti al campetto d’allenamento. Che vuol dire tutto ciò? Significa che chi comanda vuole capire cosa non va.

I soldi spesi nel mercato sono stati parecchi e gli investimenti non stanno fruttando come sperato; Dybala non decolla, Sandro non gioca, Mandzukic si è fatto male. I vertici stanno capendo se Allegri ha in mano la situazione e se la sta prendendo nel modo giusto. In pratica il tecnico è sotto esame.

Quando rientreranno tutti gli infortunati il mister dovrà cambiare marcia, altrimenti la fiducia della società potrebbe scemare; i rapporti sono ancora saldi, lo ripetiamo, ma la rotta deve virare presto per il verso giusto.

Roberto Moretti

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy