Napoli-Juve, le pagelle dei bianconeri: la Signora cade, il Napoli gode

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Sconfitta amara per la Signora che perde 2 a 1 in casa del Napoli di Maurizio Sarri. Squadra in difficoltà evidente, con quasi tutti gli effettivi bianconeri protagonisti di una prestazione insufficiente e che nulla ha potuto contro le magie di Insigne e Gonzalo Higuain.

 

BUFFON 5,5 – Incolpevole sul primo gol, ma è la copia sbiadita del portiere numero 1 al mondo. Molto insicuro tra i pali ed estremamente impreciso sul secondo gol di Higuain. Serata decisamente no.

PADOIN 5,5 – Nel primo tempo regge quanto può, ma Insigne e Ghoulam sono due clienti tutt’altro che semplici da trattare. Cala e parecchio nella ripresa, che affronta con assoluta imprecisione. Compitino sbagliato, stavolta.

BONUCCI 5,5 – Stasera anche lui non ci mostra la precisione alla quale ci ha abituato da tempo, nemmeno per lui è la serata giusta. Il muro stasera è crollato.

CHIELLINI 6,5 – Eccellente nel primo tempo, riesce sempre ad imporsi su Gonzalo Higuain. Nel secondo tempo anche la sua prova inizia a vacillare, ma è l’unico che riesce a mantenere i nervi saldi e a imporsi tra i suoi. Roccioso.

EVRA 6 – Attento e preciso per la maggior parte della partita, va in difficoltà assieme al resto della squadra nel secondo tempo. La sua esperienza e il carisma lo portano a conquistare la sufficienza.

PEREYRA 6,5 – L’unico a creare imprevedibilità nel centrocampo bianconero. Ad inizio ripresa sembra stia per spegnersi anche lui, nel finale è però l’unico capace ancora di spingere e provarci fino alla fine.

LEMINA 6,5 – Grinta, corsa e cuore. Queste le doti di Mario Lemina, che contorna un’altra grande prestazione lasciando il segno sul tabellino della partita. Per quel gol che però non rende meno amaro un boccone troppo, troppo indigesto.

POGBA 4,5 – Assolutamente negativa la sua prestazione. Si fa letteralmente mangiare da Allan, che non gli concede alcun tipo di spazio. Si perde in “giochetti inutili” e non riesce quasi mai a rendersi pericoloso. Sua la leggerezza che ha portato poi all’azione del gol di Insigne. Non è roba da numeri 10.

HERNANES 4 – L’attenuante della posizione non congeniale non basta a giustificarlo. Impreciso nei passaggi, irruento negli interventi, mai capace di impostare il gioco per i compagni. Suo il passaggio errato intercettato da Higuain, che poi è arrivato facilmente al gol. Sicuramente il peggiore tra i suoi.

ZAZA 5,5 – Fa una partita di sacrificio e nel primo tempo si fa sentire e non poco. Cala irrimediabilmente nel secondo tempo, dove si fa trovare in costante fuorigioco e non riesce mai ad arrivare al tiro.

DYBALA 5,5 – Prova al di sotto dei suoi standard. Non riesce ad incidere se non per il cross per il gol di Lemina. Ed è anche l’unico pregio della sua partita.

MORATA 5,5 – Prova a spaccare in due la partita, fallendo però. Prova a lasciare il segno con un tiro che si infrange di poco alla sinistra di Reina, poi però scompare totalmente. Lascia il segno nel match solo con un cartellino giallo.

CUADRADO 6 – Entra e prova a fare del suo meglio, ma la sua velocità non basta a raddrizzare una partita decisamente storta per la Signora.

ALLEGRI 4,5 – Prova ad inquadrare al meglio la partita ma le sue scelte non lo premiano. La mossa di Hernanes in regia è assolutamente fallimentare, mentre la riconferma di Mario Lemina è l’unica nota positiva nella brutta sinfonia di stasera. Troppi esperimenti e tutt’altro che nel momento giusto.

Mattia Riccio (@MattRiccio11)

 

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI