Alla ricerca dell’equilibrio, il gruppo bianconero si rinsalda e guarda fiducioso al futuro

L’equilibrio nel calcio è tutto. E forse è proprio quello che manca a questa Juve, strepitosa dal punto di vista tecnico, ma ancora acerba caratterialmente: tanti i giovani, di valore assoluto, che però devono crescere. Non bastano i piedi per vincere, la testa gioca un ruolo decisivo.

Parliamoci chiaro, per i bianconeri è un periodo sfortunato: tra infortuni e risultati che stentano ad arrivare, sembra che proprio non voglia girare. È dunque chiaro che il morale dei ragazzi di Allegri non sia alle stelle, anche se la voglia di riscatto è sicuramente tanta e, in periodi come questi, si costruisce un gruppo compatto, che sta alla base di tutte le vittorie.

Secondo quanto trapela da Vinovo, infatti, il gruppo bianconero è già molto unito. I senatori stanno riuscendo nell’intento di far inserire i nuovi nel miglior modo possibile. Se il morale di alcuni elementi può non essere eccezionale, la fiducia in un pronto riscatto è tanta, così come la consapevolezza dei propri limiti attuali, sui quali lavorare.

È dal lavoro, quindi, che deve ripartire questa Juventus. Zero alibi, anche se come detto è innegabile che la sfortuna stia intralciando i piani della Signora. Si poteva fare qualcosa meglio, senza dubbio: ad esempio, cercare di completare la rosa in tempi più brevi, considerando pure che gli impegni ravvicinati non aiutano a trovare l’amalgama. Ma, ormai, il dado è tratto. Sta ad Allegri trovare i giusti equilibri e la sensazione è che il tecnico livornese ne sia decisamente in grado.

Felice Lanzaro (@FeliceLanzaro)

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy