Birindelli: “Grazie a Spalletti arrivai alla Juventus. Zidane uno dei più grandi con cui ho giocato”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Alessandro Birindelli, ha raccontato ai microfoni di CalcioNapoli24 i suoi 11 anni trascorsi in maglia bianconera. Questi i passaggi più interessanti dell’intervista:

BIANCONERO PER SPALLETTI -“Devo davvero tanto al mister Spalletti. E’ stato fondamentale sia per la mia crescita calcistica che per quella umana. E’ stato un tecnico che teneva a lavorare sulla crescita del singolo, mi ha dato degl input che non dimenticherò mai”.

ZIDANE E GIGGS TRA I PIÙ GRANDI“Uno dei più grandi, per me, è stato Zinedine Zidane, col quale ho avuto la fortuna di giocare e di allenarmi. E’ una gran bella persona soprattutto a livello umano, l’ha dimostrato negli anni d’altronde, con tutti i trofei vinti sia alla Juve che al Real Madrid. Quello che mi ha sempre creato dei problemi era Ryan Giggs dello United. Un giocatore affascinante, fortissimo”.

GOL PIÙ BELLO -“Ne feci uno in Champions, contro il Deportivo La Coruna, da venti metri. La palla s’insaccò sotto l’incrocio. Noi perdevamo 2 a 0, rimontammo tre goal e andammo avanti nella competizione. I miei compagni, quel goal se l’aspettavano da Del Piero, non da Birindelli”.