Melo: “Juve? Il passato è passato. Sono cresciuto molto”

Felipe Melo, nuovo acquisto dell’Inter, è stato presentato alla stampta: “Ho continuato a lavorare al Galatasaray inattesa della mia opportunità”, ha detto il centrocampista brasiliano, che ha poi continuato dicendo: “È un’Inter affamata, che vuole vincere ed è un piacere giocare nel club dove hanno militato Veron e Simeone, i miei due idoli”.

Un club come l’Inter parte sempre per vincere il campionato – ha aggiunto –. È un grande club, deve pensare sempre alla vittoria. Poi toccherà al campo dare le risposte. Sono più indietro rispetto ad Alex, mi manca qualcosa, ma per il derby sarò pronto”.

Il suo passato bianconero potrebbe pesare, ma Melo è convinto: Il passato è passato, non penso ad altro. Solo il futuro è importante. Il passato è passato e rispetto alle mie prime avventure in Italia sono cresciuto molto. Lo scorso anno, non a caso, non ho preso un solo cartellino rosso. Sono stato squalificato una sola volta, ma per somma di ammonizioni. Sul piano caratteriale sarebbe importante averne sempre molti di giocatori con queste qualità. Sono qui per dare una mano, dentro e fuori dal campo. Il club poi potrà aiutare me a tornare in Nazionale. Quando ero alla Fiorentina, Mourinho mi voleva fortemente. C’è stato anche un pre-contratto. Poi la trattativa non è andata in porto, anche se non so perché. Adesso sono qui, ed è questo l’importante”.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy