Analisi dell'Attacco - Mandzukic desaparecido, Dybala ci prova

Analisi dell’Attacco – Mandzukic desaparecido, Dybala ci prova


La Juventus incappa in un’altra sconfitta, la seconda su due gare. Tante le attenuanti, come gli infortuni e la scarsa condizione fisica, ma sicuramente è mancato qualcosa. Un passo indietro rispetto alla partita contro l’Udinese, indubbiamente. L’attacco bianconero non ha avuto tanti palloni da giocare, è riuscito a segnare il primo gol dell’anno soltanto grazie ad una disattenzione della Roma e non ha, praticamente, mai creato nulla.

Mandzukic impalpabile – Il peggiore è stato, senza ombra di dubbio, Mario Mandzukic. Il croato, infatti, non è riuscito mai a trovare l’intesa con i compagni e, quando ha avuto un pallone, forse l’unico del primo tempo, l’ha sprecato stoppando macchinosamente. Nel secondo tempo, invece, è scomparso dal campo ed è stato sostituito non appena la Roma è andata in vantaggio.

Dybala ci prova, Morata coraggioso – Il migliore è stato Paulo Dybala, che, oltre al goal, ci ha provato ogni qualvolta ha avuto il pallone tra le gambe. Qualche accelerazione buona, la rete che ha (flebilmente) ridato la speranza attestano che bisogna sicuramente puntare sulla “Joya”. Morata, invece, rientrato dall’infortunio, ha lottato moltissimo con i difensori romanisti, senza riuscire mai a provare il tiro. Forse loro due sono la coppia migliore, in questo momento, per la Juventus.

Luigi Fontana (@luigifontana24)