UFFICIALE/ Cuadrado è un giocatore della Juventus. Tutte le cifre nel comunicato bianconero

UFFICIALE/ Cuadrado è un giocatore della Juventus. Tutte le cifre nel comunicato bianconero


16.10, ARRIVA L’UFFICIALITÀ– La Juventus ufficializza Juan Cuadrado. Questo il comunicato: “Velocità, agilità, dribbling, classe. In queste parole c’è tutto Juan Cuadrado, giocatore eclettico, capace di adattarsi a vari ruoli in campo: terzino a inizio carriera, ora ala destra, ma anche all’occorrenza ala sinistra e seconda punta. Una risorsa preziosa per Mister Allegri, che da oggi potrà contare anche su di lui. La Juventus ha infatti raggiunto con il Chelsea un accordo per il prestito del colombiano, fino al 30 giugno 2016. Cuadrado, dopo l’esperienza inglese, torna in un campionato che ben conosce: nato a a Neoclì, il 26 maggio 1988, inizia la sua carriera da professionista a 20 anni, nel 2008, nell’Independiente di Medellin, dove milita per due stagioni, totalizzando 30 presenze in campionato e 2 reti. In Colombia lo nota l’Udinese, che nella stagione 2009/2010 apre per lui le porte della Serie A. Due le stagioni in Friuli, con 20 presenze in campionato e 4 in Coppa Italia. Juan diventa titolare l’anno successivo, a Lecce, dove gioca 33 partite, segnando 3 reti. Sono però i tre anni successivi quelli che permettono al colombiano di fare il vero salto di qualità: dal 2012 al 2015 gioca con la Fiorentina. In Serie A 36 presenze nella prima stagione (5 i gol), 32 nella seconda, con un “bottino” di ben 11 marcature e 17 nella terza, con 4 reti all’attivo. A questi numeri in maglia viola vanno aggiunte 8 apparizioni e 2 reti in Coppa Italia, 13 presenze e 4 gol in due edizioni di Europa League. Nella seconda parte della scorsa stagione è al Chelsea, e proprio con i Blues arrivano i due titoli della sua carriera, la vittoria in Premier League e quella inFootball League Cup (2-0 nella finale di Wembley al Tottenham). Con la squadra di Londra Cuadrado gioca 13 partite in campionato (di cui una nella stagione in corso) e colleziona una presenza sia in Coppa di Lega che in Champions League. E poi la Nazionale: con la selezione della Colombia il giocatore vanta 44 “caps” (le ultime nella recente edizione della Copa America) e 5 reti. E adesso è il momento della maglia bianconera: benvenuto, Juan”. 

ORE 14.30, TERMINATE LE VISITE MEDICHE – Il nuovo esterno bianconero ha terminato le visite mediche. Nel pomeriggio si recherà in corso Galileo Ferraris per firmare il contratto. Solo allora arriverà l’annuncio ufficiale.

ORE 14.00, LE VISITE CONTINUANO – Cuadrado sta ultimando le visite mediche all’Istituto di Medicina dello Sport. Il colombiano è stato accompagnato dal team manager Matteo Fabris e dal medico sociale Andrea Causarano.

ORE 13.30, LE PRIME PAROLE – Mentre continuano le visite mediche, arrivano le prime parole in bianconero per Juan Cuadrado. L’esterno è sicuro e carico: “Questa Juve ha tutto per rivincere lo Scudetto. È una squadra grandissima, tra le migliori d’Europa. Io darò il 100%”. 

ORE 11.00, INIZIATE LE VISITE MEDICHE – Sono in corso alla Clinica Fornaca le visite di Cuadrado.

eva

Nella tarda serata di ieri è arrivato in Italia Cuadrado: un centinaio di tifosi bianconeri ad attenderlo all’aereoporto che cantavano “Chi non salta è fiorentino”. Questa mattina il colombiano svolgerà le visite mediche a Torino, per poi raggiungere gli studi societari in corso Galileo Ferraris per apporre la firma sul contratto. Successivamente passaggio per Vinovo dove incontrerà e conoscerà i nuovi compagni e magari sceglierà anche il numero di maglia. L’ex viola arriva in prestito dal Chelsea per 1,5 milioni, con riscatto facoltativo fissato a 25 milioni.  Cuadrado arrivato con un anno di ritardo alla Juventus, visto che era stato il rinforzo richiesto da Antonio Conte nello scorso mercato estivo, garantirà quell’imprevedibilità e velocità al gioco bianconero che al momento purtroppo mancano. Allegri lo potrà utilizzare come esterno d’attacco nel 4-3-3 con Morata a sinistra e Mandzukic al centro oppure come laterale destro nel 3-5-2 o potrà svolgere il ruolo di uno dei due trequartisti nel 4-3-2-1.

Orlando Aita (@OrlandoAita)

ULTIME NOTIZIE