Adani contro Allegri, l’attacco è pesante: accuse clamorose

Juventus, nelle ore che vedono Max Allegri al centro di una tempesta mediatica, non poteva mancare la stoccata del “rivale” Daniele Adani.

Sono passate più di 14 ore, ma all'”Olimpico”si avvertono ancora le scorie di una serata che si è rivelata infuocata. L’attenzione del post partita non si è focalizzata sulla vittoria dellaJuventus, che dopo tre anni è riuscita ad alzare un trofeo a discapito dell’Atalanta. Tutti gli occhi si sono rivolti verso la panchina bianconera, doveMassimiliano Allegridava spettacolo di furore e agonismo, come se la gara la stesse giocando lui in prima persona.

Quella di ieri è stata una sorta di rivincita per l’allenatore, che da mesi viene dato per spacciato e pronto a lasciare spazio aThiago Motta. È innegabile che il rendimento nella seconda parte di stagione non sia stato eclatante, ma ieri sera il tecnico livornese ha dimostrato ancora di essere, nonostante tutto, un vincente. E l’ha voluto ribadire con particolare veemenza.

Allegriha messo nel mirino prima la terna arbitrale e il designatoreRocchi. Successivamente, appena concluso il match, Max è andato a muso duro con il direttore diTuttosport. La vicenda ha diviso l’opinione pubblica. Non poteva mancare la stoccata diDaniele Adani.

Allegri-Adani, duello infinito: la frecciata social dell’opinionista

È ormai noto come l’opinionista dellaRaisia tra i maggiori detrattori diAllegri. Di fronte a quanto avvenuto ieri sera, l’ex calciatore si è schierato nuovamente contro l’allenatore tramite un tweet suX. Di seguito il suo messaggio:

“Quello che dimentica, anche il padrone, è che il servo agisce per convenienza e mai per affetto: cambiata la convenienza, cambia il padrone. Il servilismo, quello rimane, sempre. Così come la tristezza, anzi la miseria umana.”

Adani si scaglia contro Allegri
Tweet di fuoco di Adani contro Allegri (LaPresse) – spazioj.it

Quello traAdanie l’allenatore bianconero è una “rivalità” certificata, esplosa poco più di cinque anni fa. Allegrisi scagliò contro il commentatore, allora volto diSky Sport, a seguito di unInter-Juventusdel 27 aprile 2019. Da lì l’ex difensore ha preso ripetutamente di mira l’allenatore, specialmente attraverso i canali dellaBobo Tv, trasmissione da cui si è poi separato assieme aNicola VentolaeAntonio Cassano.

Lele non ha tuttavia mai smesso di pungere “l’avversario”, specialmente tramite i social, con frecciate velate che fanno leva sul termine “servilismo”, come espresso anche nel tweet sopra riportato. Insomma, il testa a testa è destinato a protrarsi per molto tempo, senza esclusione di colpi.

'); }); return; }, add : function(_this){ var _that = jQuery(_this); if (_that.find('p.cpwp-excerpt-text').height()