Juventus, niente da fare: la sentenza su Zirkzee non lascia dubbi

L’ex giocatore dice la sua sull’attaccante olandese e su quello che invece la Juve dovrebbe fare secondo lui; le sue parole.

La Juventus si trova in un periodo non felice. Il club bianconero sta lottando per la seconda posizione in classifica dopo aver passato metà campionato a rincorrere l’Inter in testa al campionato col ventesimo Scudetto ora cucito sul petto. La squadra di Allegri ha nettamente deluso le aspettative e, probabilmente, potrebbe esserci anche un passo indietro della società verso il tecnico toscano per la prossima stagione.

Con il ritorno in Champions la Juventus dovrà rafforzare la propria squadra per renderla ancora più competitiva. Tuttavia non tutti sono d’accordo con le scelte di mercato della Vecchia Signora. Difatti è noto l’interesse della Juve nei confronti di Zirkzee, attaccante, del Bologna, ma non è detto che sia un profilo adatto. A pensarlo è Fabrizio Ravanelli, l’ex giocatore difatti è sicuro di cosa invece la Juve dovrebbe fare per la prossima stagione; le sue parole a Tv Play.

Le parole dell’ex bianconero

L’ex giocatore della Juventus non è d’accordo su un eventuale investimento per Joshua Zirkzee per l’atacco del futuro. Le sue parole a Tv Play sono indirizzate invece verso altri due giocatori che rappresentano un futuro forse più concreto per la Juve; le sue parole:

Zirkzee bocciato dall'ex Juve
Zirkzee, le parole di Ravanelli – Lapresse – Spazioj.it

Perché la società dovrebbe puntare forte su Zirzkee e non su Yildiz e Soulé che ha già in casa? Penso che il club dovrebbe capire meglio quali sono i calciatori su cui puntare. Se si punta su questi, io 50-60 milioni per Zirzkee non li spenderei. Preferirei puntare su un centrocampista di spessore, senza dimenticarsi del ritorno di Fagioli che ha tantissima qualità.

Così l’ex giocatore della Juventus e ora allenatore dichiara sui bianconeri. Secondo lui difatti la grande somma che si chiede per Zirkzee non andrebbe versata per un unico giocatore come lui e nel suo ruolo. Ricorda poi la qualità di Yildiz, che in questa stagione piano piano sta sbucando fuori con il suo talento, e di Soulé ora in prestito al Frosinone dove sta realizzando un’ottima stagione e che rientrerà poi a Torino nel corso di questa estate.

Dunque Ravanelli ci tiene ad evidenziare come la Juventus potenzialmente tra le mani abbia già ottimi giocatori. Spiega inoltre come non sarebbe prioritario andare a spendere ingenti somme per altri giocatori. La Juventus dunque dovrà capire come agire sul mercato ma anche in relazione a quello che dovrà accadere sulla panchina bianconera nella prossima stagione.

 

 

Impostazioni privacy