La Juventus ha il suo nuovo allenatore: l’annuncio

Il futuro della panchina bianconera sembra essere scritto: è arrivato l’annuncio su quelle che saranno le sorti di Max Allegri il prossimo anno. 

La Juventus non riesce proprio a ritrovare se stessa e dopo il pareggio con il Genoa all’Allianz Stadium, di ritorno dalla sosta delle nazionali porta a casa una sconfitta nel big match contro la Lazio, giocato sabato pomeriggio all’Olimpico. Una sconfitta, quella con i biancocelesti, arrivata a pochi secondi dal triplice fischio fine con la rete di Marusic che ha regalato a Tudor la prima vittoria sulla panchina laziale. Restano dunque 7 i punti raccolti in 9 gare, numeri che fino a gennaio erano impossibili da immaginare.

A preoccupare però non sono solo i numeri ma tutto quanto, a partire dal campo. La Juventus sembra essersi spenta, il primo tempo della gara la squadra di Allegri non è riuscita a creare occasioni da gol se non al termine del primo tempo con Chiesa, per il resto tutto troppo statico a tratti quasi noioso. Insomma della Juve vista nella prima parte di campionato è rimasto ben poco per non dire nulla, l’entusiasmo però va un po’ ritrovato, mancano due mesi alla fine della stagione e centrare la qualificazione alla prossima Champions è la cosa che conta di più in questo momento.

Criscitiello sicuro sul sostituto di Allegri

Ad inizio stagione non c’erano chissà quali grandi pretese su questa stagione, visto com’era andata la scorsa, nei piani c’era quello di fare le cose con calma giocando una volta a settimana, senza coppe.

L’obiettivo da portare a termine è sempre stato un pass per la Champions e perché no anche la Coppa Italia. Per un momento si è pensato di potersi spingere un po’ oltre però poi tutto è sfumato.

Panchina Juve: la novità
Deciso il nuovo allenatore della Juve: le parole (lapresse) spazioj.it

Ma di chi è la “colpa” di tutto? Forse un vero e proprio colpevole non c’è o comunque è sbagliato dare la colpa ad una sola persona, visto che nel calcio si parla prevalentemente di squadra, eppure in questo momento tutti sembrano essere d’accordo sul fatto che l’unico cambiamento da fare deve partire proprio da Max Allegri.

In merito a quello che sarà il futuro della panchina bianconera ha parlato anche Michele Criscitiello su Sportitalia.com, commentando in generale quello che sarà il mercato della Juventus in estate:

«Sarà un mercato di rivoluzione che porterà a molti cambi tra i calciatori e in panchina arriverà Thiago Motta, nella fantasia di Giuntoli, che si è mosso con largo anticipo per beffare la concorrenza di altri grandi club. Con Motta c’è l’accordo su anni e numeri ma soprattutto su intesa di come allestire la squadra. Allegri andrà verso l’anno sabbatico o la risoluzione del contratto a pagamento».

Secondo il giornalista dunque Allegri dovrebbe salutare quasi sicuramente la Juventus, nonostante il suo contratto sia firmato per un altro anno e lasciare spazio a Thiago Motta che al Bologna sta facendo molto bene.

Impostazioni privacy