Champions League a rischio, doppia beffa per la Juve: la notizia

La qualificazione alla prossima Champions League non è poi così più scontata per i bianconeri, che rischiano una doppia beffa: il motivo. 

La Juventus di Massimiliano Allegri non riesce più a vincere: nelle ultime 9 gare di Campionato, infatti, la Vecchia Signora ha portato a casa i tre punti solamente una volta, ottenendo poi quattro pareggi e quattro sconfitte. Un declino che ha portato i bianconeri dal primo al terzo posto in classifica, scivolando così a -17 dall’Inter, che deve ancora disputare il match della 30° giornata di Serie A, e a-6 dal Milan, che ha ottenuto quattro vittorie consecutive.

Se in un primo momento la Juventus sembrava potesse essere la rivale numero uno dell’Inter di Simone Inzaghi, a partire dalla seconda metà di stagione la squadra di Massimiliano Allegri ha faticato parecchio, inciampando in più occasioni. L’obiettivo di inizio stagione dichiarato dai bianconeri è sempre stata la qualificazione alla prossima Champions League, ma con un solo impegno settimanale la squadra bianconera poteva ambire sicuramente a qualcosa di più. A 8 giornate dalla fine del Campionato di Serie A, in realtà, anche la qualificazione alla prossima edizione della Champions League non è poi così sicura, e questo potrebbe rappresentare una doppia beffa.

Mancata qualificazione Champions League, cosa rischia la Juventus

La scorsa stagione la Juventus non ha disputato nessuna competizione europea a causa dei punti di penalizzazione ricevuti in Serie A e a causa della squalifica imposta dalla UEFA. Quest’anno, però, con solo il Campionato da giocare, la Vecchia Signora aveva il dovere di ottenere più risultati positivi, ma nelle ultime settimane la squadra di Allegri è scivolata al terzo posto in classifica, con il rischio di essere scavalcata anche dal Bologna, attualmente a -2. Anche la Roma è dietro l’angolo, distante 7 punti.

Rischio Champions, cosa perde la Juve
Juventus qualificazione Champions League LaPresse spazioj.it

Non qualificarsi alla prossima Champions League significherebbe subire una doppia beffa, sia a livello sportivo che a livello economico: la partecipazione alla competizione, infatti, assicurerebbe una cifra attorno ai 49,95 milioni di euro, come riferisce Calcio e Finanza. 18,62 milioni come bonus partecipazione, 275 mila euro per la posizione in classifica, 21,14 milioni di diritti tv nazionali e ranking UEFA quinquennale e ulteriori 9,91 milioni per il ranking storico.

Una cifra, insomma, che farebbe comodo alle casse bianconere e si andrebbe ad aggiungere ai 50 milioni di euro incassati per la partecipazione al prossimo Mondiale per Club. Cifra che può abbassarsi qualora la Juventus dovesse scendere di classifica in Serie A: in questo finale di stagione, dunque, è necessario tornare a vincere per mantenere la terza posizione.

Impostazioni privacy