Juve, Carnevali svela un clamoroso retroscena sulla trattativa Berardi

Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo ha rilasciato un’intervista dove ha svelato un clamoroso retroscena sulla trattativa Berardi-Juventus.

La Juventus è sempre stato un club molto attivo sul mercato, sempre alla ricerca di nuovi talenti e pronto ad investire sui giovanissimi cosa che sta facendo con la Next Generation e che sta portando tanti frutti. I colpo fatti dai bianconeri in chiava calciomercato sono sempre stati importanti, non dimentichiamoci dell’arrivo di Cristiano Ronaldo a Torino. Ma tra tutti i giocatori riusciti a portare a vestire la maglia della Vecchia Signora ce n’è uno che è corteggiato da tanti anni, che è sempre piaciuto ma il suo momento in bianconero non l’ha mai avuto. Si tratta di Domenico Berardi, attaccante e capitano del Sassuolo.

Quella tra la Juventus e Berardi è una trattativa che va avanti da tanto tempo e negli ultimi due anni sembrava poter diventare finalmente qualcosa di concreto ma così non è stato. Durante l’ultima sessione di mercato estiva, le intenzioni del giocatore erano quelle di lasciare i colori neroverdi e l’opzione più accreditata era proprio la Juve, poi però anche questa volta non si è più concluso nulla e come sempre è sfumato tutto.

Carnevali: “La Juve voleva Berardi” poi il commento su Locatelli

Proprio in merito a Berardi-Juve, Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha rilasciato una lunga intervista a Radio TV Serie A con RDS, all’interno del programma “Storie di Serie A“, condotto da Alessandro Alciato.

Berardi-Juve: il retroscena sulla trattiva
Carnevali svela la trattativa Berardi-Juve (lapresse) spazioj.it

Dove ha parlato anche del giocatore e non solo: Quest’estate lo voleva la Juventus, un interesse non concreto perché non siamo mai arrivati a una vera e propria trattativa. La Juventus aveva idee diverse, nella testa del giocatore c’era questo desiderio di provare a cambiare, ma non c’è stato niente che si poteva ottenere”. A detta di Carnevali la trattativa di quest’estate è praticamente stata alimentata dalle notizie ma di concreto non c’è mai stato nulla.

Poi l’amministratore delegato del club neroverde ha raccontato un retroscena sempre legato a Berardi e alla Juventus che risale a quando all’interno della dirigenza bianconera c’era ancora Beppe Marotta: “C’è stato un interesse per il giocatore quando Marotta era alla Juventus, avevamo trovato un accordo ma Berardi fece una scelta diversa: non fu una rinuncia ai bianconeri, ma una volontà di rimanere al Sassuolo provando a giocare per qualcosa di importante”.

Carnevali poi ha svelato un retroscena anche sulla trattativa Locatelli-Juve: “Locatelli voleva andare assolutamente alla Juventus, noi lo abbiamo accontentato pur rinunciando sotto l’aspetto economico perché c’era l’interesse di un’altra società, l’Arsenal”.

Impostazioni privacy