“A Giuntoli non piace”, un ex Juve sicuro: Allegri sotto attacco

L’ex Juventus è sicuro: a Giuntoli non piace come gioca la squadra di Allegri. Così il direttore bianconero deve scegliere la mossa del futuro.

La Juventus non si è scrollata di dosso il momentaccio che l’ha fatta scivolare da anti Inter a comparsa per la lo lotta Scudetto. Così è per lo meno lato risultati, tanto cari alla Juve stessa ed al proprio allenatore Massimiliano Allegri. È vero che la partita di Napoli ha visto i bianconeri sciupare tante occasioni sotto porta ed è vero che probabilmente la sconfitta è immeritata. Però nell’ottica del binomio Juve-Allegri non esiste questo tipo di concetti, soprattutto quando ci si nasconde nella trincea del risultatismo. Dunque le cose si fanno complicate anche per Giuntoli: ci sono decisioni da prendere.

Infatti non è ancora certo il futuro della panchina della Juventus, nonostante Allegri abbia ancora un anno di contratto. Inoltre c’è un ex bianconero che è convinto di una cosa: c’è attrito tra i due. Un attrito che deriva dalle disposizione tattiche dell’allenatore livornese, evidentemente non piacevoli per Giuntoli. Infatti Alessio Tacchinardi non ha nascosto il proprio disappunto dopo Napoli-Juventus, tirando in ballo lo stesso direttore bianconero. In particolare l’ex centrocampista ha parlato ai microfoni di TMW Radio, dando il suo punto di vista sul futuro della Juventus e sul pensiero di Cristiano Giuntoli.

Tacchinardi: “A Giuntoli non piace come gioca Allegri”

Basterebbero queste parole per riassumere uno dei tormentoni più grandi dell’ultima estate bianconera. Come fare ad accordare due toscani che la pensano diversamente? Come fare a mettere insieme un direttore figlio di un Napoli bellissimo con l’indole pragmatica di Allegri? Partiamo del presupposto che, finché la Juventus aveva tenuto il passo dell’Inter, la polemica era risultata sterile. Anche perché al Chief Football Officier della Vecchia Signora interessa altro oltre all’assetto tattico della propria squadra. Però Tacchinardi è convinto: “Giuntoli deve capire chi può giocare in questa squadra e se la guida tecnica è giusta”. 

Giuntoli ha dubbi su Allegri
Allegri-Giuntoli, parla Tacchinardi (LaPresse) – SpazioJ

Chiaramente le due cose vanno di pari passo: impossibile chiedere ad una triglia di volare o ad un piccione di nuotare. Dopodiché Tacchinardi ha continuato così: “Il focus è capire cosa Giuntoli vuole dalla Juve. Vuole una Juve così o più spregiudicata? Per me a Giuntoli non piace come gioca Allegri”. Poi è chiaro che l’attenzione dell’ex centrocampista ricada su Federico Chiesa, equivoco tattico per antonomasia di questa stagione. La dimostrazione arriva nella nottata del Maradona: Chiesa fa l’ala e Chiesa segna. Basta così poco? Probabilmente no, perché il quadro è più complicato. Però dalla sconfitta contro il Napoli è arrivato qualche segnale di passo avanti, per lo meno verso Chiesa.

Impostazioni privacy