ULTIM’ORA- Squalifica Pogba, verdetto clamoroso: stop lunghissimo

Dopo un lungo periodo di calma piatta ora è ufficiale. La sentenza su Paul Pogba non lascia alcun dubbio sul suo futuro.

La Juventus sta vivendo un momentaccio da un paio di stagione. In particolare quest’anno i bianconeri hanno dovuto giocare senza due uomini di estrema qualità come Nicolò Fagioli e Paul Pogba. I due centrocampisti sono stati sospesi per motivi diversi, con l’Azzurro legato al mondo delle scommesse ed il francese al doping. Proprio su Pogba è arrivata la sentenza ufficiale: 4 anni di squalifica. Così la richiesta della Procura antidoping è stata accettata in toto, con il francese che sconterà il massimo della pena.

Di conseguenza è chiaro che la seconda vita di Paul Pogba alla Juventus sia finita qua, senza mai aver toccato il campo nei due anni in cui ha vestito nuovamente la maglia bianconera. C’è rammarico per il francese e c’è rammarico a Torino per un affare che non ha fruttato praticamente nulla sul campo. Infatti Pogba ha passato la prima stagione da desaparecido, tenendo un posto fisso all’infermeria del J Medical. Poi la seconda annata si era aperta con una bozza di sorriso, siccome Pogba stava trovando un buon minutaggio nelle amichevoli.

Pogba, sentenza ufficiale

Che la posizione di Paul Pogba non fosse semplice non era un segreto. Tuttavia qualche rumors aveva parlato di una possibilità di pena ridotta. Però la sentenza della Procura antidoping non lascia dubbi: saranno 4 gli anni di squalifica per Paul Pogba. Infatti, come riportato da La Repubblica, la sentenza è ufficiale. Pogba era stato selezionato per il test antidoping in Udinese-Juventus di inizio stagione ed era risultato positivo al testosterone, sostanza ritenuta dopante dalla WADA. Testosterone che è risultato fatale per la seconda vita di Pogba in Italia e per la sua carriera, siccome i 4 anni di squalifica metteranno probabilmente fine alla sua carriera calcistica.

C'è la sentenza su Pogba
Pogba, quattro anni di squalifica (LaPresse) – SpazioJ

Infatti è chiaro che la Juventus si riserverà il diritto di interrompere il rapporto di collaborazione con Pogba. Così la Juventus avrà la possibilità di risparmiare ciò che era l’ingaggio decisamente alto del francese. Si può dire che Madama si sia tolta un peso, non tanto per l’affetto nei confronti del francese, quanto piuttosto perché il Pogba bis sia andato veramente male. Di conseguenza si può pensare che la Juventus abbia uno slot da usare per un salario elevato all’interno del suo monte ingaggi nella prossima stagione. Nelle difficoltà della vecchia Signora degli ultimi anni si può forse aprire uno spiraglio.

 

Impostazioni privacy